SCIOPERO GENERALE DI 24 ORE VENERDì 20 maggio

NON PAGHEREMO NOI LE VOSTRE GUERRE!

I FERROVIERI SCIOPERANO:

-PERSONALE MOBILE, dalle 21.00 del 19 Maggio alle 21.00 del 20 Maggio

-PERSONALE MANUTENZIONE, IMPIANTI FISSI, UFFICI, per l'Intera Giornata del 20 Maggio

Il 20 Maggio 2022 il sindacalismo di base e conflittuale ha proclamato uno sciopero generale nazionale di 24 ore, contro il militarismo del Governo italiano, che invia armi nel conflitto ucraino mentre continua a chiederci lacrime e sangue per sostenere una guerra che noi detestiamo. Nella guerra in Ucraina come nelle altre decine di guerre sanguinarie e dimenticate nel mondo, si fronteggiano opposti imperialismi nel nome del profitto e della speculazione, sulla testa e sul sangue dei popoli.

I sindacati confederali e concertativi, gli stessi che hanno appena firmato l'ennesimo contratto bidone per i ferrovieri, vi diranno che non serve scioperare contro la guerra, né per i diritti dei popoli ma che dobbiamo fare i nostri interessi, salvo poi curare solo i propri interessi e quelli delle proprie strutture sindacali, in barba ai diritti di lavoratrici e lavoratori. Intanto i prezzi dei beni di prima necessità stanno schizzando in alto, senza il paracadute della scala mobile, meccanismo che avrebbe garantito l'adeguamento dei salari all'inflazione e che, esattamente 30 anni fa, Cgil, Cisl e Uil, hanno cancellato con una firma disgraziata, e senza nemmeno alcun intervento nei rinnovi Ccnl, dove gli aumenti salariali non coprono neanche gli arretrati dovuti. Con salari e pensioni da fame, età pensionabile oltre la vita media dei lavoratori, disoccupazione dilagante, sfruttamento, precarietà, licenziamenti di massa, strage di morti sul lavoro, servizi essenziali come sanità, scuola. e trasporti, Inadeguati e insufficienti, diritto alla casa e al dissenso calpestati.

Il Governo dei padroni fa la guerra anche alla classe operaia!

FS è proprietà del Governo italiano, per questo il nostro sciopero deve urlare forte che rifiutiamo di pagare i costi di una guerra che deve finire adesso, con il dialogo e con la diplomazia: Le armi non fanno la pace, le armi aumentano morte e dolore. Sosteniamo il diritto alla libertà e all’autodeterminazione dei popoli e condanniamo ogni deriva nazionalista, ogni aggressione e invasione militare, ogni espansionismo imperialista!!

SCIOPERIAMO PER LA PACE !

SCIOPERIAMO CONTRO ECONOMIA DI GUERRA E CAROVITA !

 

FaceBook