(ANSA) - MILANO, 29 APR - Il primo maggio a Milano i sindacati confederali celebreranno la festa dei lavoratori con un evento online e in diretta su Radio Popolare.


"A causa della pandemia, non sara' possibile celebrare la festa del Primo Maggio in presenza, con il tradizionale corteo da corso Venezia e gli interventi conclusivi in piazza della Scala. Cgil, Cisl e Uil di Milano hanno pero' deciso di 'esserci lo stesso', con una iniziativa online che unisce riflessione e
intrattenimento" hanno spiegato in una nota i segretari generali Massimo Bonini, Carlo Gerla, Danilo Margaritella parlando di "un segno di presenza e di speranza per il futuro. Milano puo' ripartire con nuovo slancio".


Il programma, dalle 10:30 sui canali Facebook e youtube dei sindacati e su Radiopop, prevede fra l'altro le testimonianze di tre delegati sindacali dei settori della sanita' (Sergio De Chiara, Fp Cgil), del turismo-ristorazione (Katia Castagnino, Fisascat Cisl), dei trasporti-logistica (Maurizio Corona, Uil
Trasporti). Quindi ci sara' l'intervento dei segretari generali di Cgil, Cisl e Uil. Chiusura con una performance musicale di Cristiano Godano, fondatore dei Marlene Kuntz.


La Cub invece ha annunciato una giornata di mobilitazione con un presidio in largo Cairoli dalle 14:30. (ANSA).

------------------------------------

 Leggi la Gazzetta di Napoli

Torino; leggi Torinonews online 

Leggi la Gazzetta di Milano

 

 

 UNDICI PIAZZE ITALIANE PER UN PRIMO MAGGIO DI MOBILITAZIONE. LA CUB AL FIANCO DI CHI LOTTA PER LAVORO, TUTELA DEL TERRITORIO E GIUSTIZIA SOCIALE

Milano, 29 aprile 2021 - In questo Primo maggio, ancora una volta segnato dalla pandemia, la CUB promuove in tutta Italia una giornata di mobilitazione la più unitaria possibile per dare voce al mondo del Lavoro e ai vari movimenti impegnati quotidianamente per la giustizia sociale.
Undici piazze (Milano, Torino, Firenze, Pompei, Ragusa, Catania, Pisa, Roma, Palermo, Messina e Brescia) in cui i lavoratori e le lavoratrici si possano esprimere: “Portare il nostro Paese fuori dalla crisi è possibile – dichiara Marcelo AMENDOLA, Segretario Nazionale CUB - ma lo si deve fare in sicurezza. Lavoro, Salute e garanzie di un reddito dignitoso devono tornare ad essere il fulcro dell’azione politica e della pratica sindacale”.
“Si devono affrontare le gravi conseguenze economiche della crisi in atto all’insegna dell’equità e della redistribuzione, chiamando i più ricchi a sostenerne il peso - prosegue Marcelo AMENDOLA - È inoltre necessario affrontare e risolvere le crisi aziendali come Ilva, Alitalia, Embraco, Iveco senza svendere il nostro patrimonio industriale e recuperando una prospettiva operativa nei settori manifatturieri ad alto valore”.
Un rilancio che va realizzato in sicurezza, ribadisce la CUB: “Questo significa che occorre agire per risollevare il welfare pubblico (Sanità, Istruzione, Assistenza e Previdenza) massacrato in anni di tagli selvaggi all’insegna dell’austerità”.

Le piazze mobilitate per la giornata del 1° maggio saranno:


- Milano, Largo Cairoli H 14:30
- Torino, piazza Castello H 9:30
- Firenze, piazza SS. Annunziata H 15:30
- Pompei, piazzale del Santuario di Pompei H 10:00
- Ragusa, piazza San Giovanni H 10:00 - 13:00
- Catania, Via Etnea, H 10:00
- Pisa, ospedale Cisanello H 12:00
- Roma, piazza SS. Apostoli H 10:00
- Palermo, Teatro Massimo H 9:30 - 13:30
- Messina, piazza Unione Europea H 11:00
- Brescia, piazza Duomo H 9:30

FaceBook