Il primo giugno si chiude finalmente la vertenza Helios iniziata l’8 marzo con lo sciopero delle lavoratrici della Cooperativa operanti presso i magazzini Jakala di Nichelino.


Un brutta, bruttissima vicenda fatta di molestie, sfruttamento e sospensioni arbitrarie si chiude con
il definitivo reintegro anche dell’ultima lavoratrice colpita dagli illegittimi provvedimenti dell’Azienda.
Ginevra, Martina ed Erika saranno tutte e tre di nuovo impiegate all’interno del posto di lavoro dal
quale in momenti e per periodi diversi erano state sospese con scuse pretestuose.


Il nostro intervento, insieme alle compagne di Non Una Di Meno Torino e dei/delle solidali, ha permesso anche e per tutte le lavoratrici dello stabilimento il passaggi di livello dal I al II del CCNL Multiservizi; una vittoria per tutte le lavoratrici ottenuta grazie al coraggio di Martina, Erika e Ginevra ed alla nostra continua azione contro i vertici di una Cooperativa, tale solo di nome.


Ora, al termine della parte più difficile di questa vicenda restano comunque i problemi relativi alla
conduzione della Cooperativa e al pregresso. Ci sono ancora anni di differenze retributive da ottenere e siamo già impegnate e impegnati in questa operazione di recupero, insieme ed al fianco delle lavoratrici.


La vicenda della Cooperativa Helios dimostra che è possibile ribellarsi al sistema di sfruttamento imperniato sulle cooperative all’interno del meccanismo degli appalti e subappalti.
Sanata un’ingiustizia ne restano mille ancora operanti e non abbiamo nessuna intenzione di tirarci
indietro rispetto a una mobilitazione generale di tutto questo settore per ottenere reddito e dignità
per lavoratrici troppo spesso considerate appena un gradino al di sopra della schiavitù.

FaceBook