La C.u.b. è impegnata da mesi nella esclusiva tutela dei diritti dei lavoratori iper-sfruttati,

ricattati e manovrati in questo periodo di pandemia, dove i padroni piuttosto che rinunciare ai loro enormi profitti preferiscono spudoratamente sacrificare le vite dei lavoratori, mandandoli a lavorare nelle varie realtà produttive senza alcuna tutela sanitaria e tantomeno garantendo minimi diritti economici.


STA SUCCEDENDO QUOTIDIANAMENTE ALLA LUCE DEL SOLE!!
Per questo motivo il 23 ottobre 2020, in occasione dello sciopero generale, indetto dalla nostra organizzazione sindacale, abbiamo scelto di essere presenti davanti ai cancelli di Confindustria per denunciare le pesanti connivenze di chi in piena pandemia enunciava “Bergamo is running” e “Bergamo non si ferma”.
Altra importantissima mobilitazione è stata organizzata l’8 di marzo scorso, ricordando che nei piani di licenziamento del 2020, le donne sono state il 70,2 %, nel 2021 i dati non saranno certo inferiori.


NATIVO O IMMIGRATO STESSO PROLETARIATO IN LOTTA CONTRO IL PADRONATO!!
A volte succede che “qualcuno”, per nascondere le proprie responsabilità “perché la sta combinando grossa” tenti di alzare un polverone mediatico al fine di sviare e distrarre l’opinione pubblica sui veri problemi.
Per questo, come federazione territoriale, esprimiamo la più totale solidarietà incondizionata a tutti gli sfruttati in lotta, alle vittime della repressione padronale e a tutti coloro che si auto organizzano per chiedere verità e giustizia per le vittime Covid 19.


Se qualcuno si illude che la mobilitazione sociale si fermerà, si sbaglia di grosso!
Facciamo appello, a tal proposito, a tutte le organizzazioni sindacali, a tutti i lavoratori, agli studenti e ai disoccupati a mettersi a disposizione per organizzare in maniera unitaria la giusta risposta di lotta contro gli attacchi e le scelte dell’attuale governo, che andranno per l’ennesima volta a colpire gli strati popolari del nostro paese.


UNITI E IN LOTTA POSSIAMO VINCERE

Sede Nazionale: Viale Lombardia – 20 – 20131 – Milano;

Sede provinciale: Via Della Vittoria – 8 – 24126 - Bergamo
Tel: 035/0152865 ; e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

FaceBook