Crotone, i lavoratori Akrea scendono in Piazza: «Abbiamo stipendi arretrati, e abbiamo i mutui da pagare»

Crotone – Erano in molti questa sera in piazza della Resistenza i lavoratori di Akrea che chiedono al sindaco Enzo Voce delle risposte, dopo alcuni mancati pagamenti: «Abbiamo mezzi un po’ obsoleti, stiamo combattendo, non riusciamo a capire come mai non decolliamo, pur avendo esperienza lavorativa – ha detto Antonio Rocco, il quale ha parlato a nome dei lavoratori Akrea – Per i pagamenti un po’ si riesce ad avere del respiro, ma poi si ritorna alla situazione di prima».

Vi è stata un’assemblea giovedì scorso, gli stipendi – ci dicono i lavoratori – non vengono pagati regolarmente e adesso si attende di parlare col primo cittadino: «Ho fatto richiesta ad Akrea per sapere dei pagamenti, ma ci riferisce che la fattura di ogni mese viene pagata in ritardo al Comune di Crotone, comune che deve prendere provvedimenti per quanto riguarda la problematica – ha continuato Rocco, che fa parte della Faica Uniti Cub – in tempi non sospetti abbiamo portato in Prefettura la Giunta Vallone per lo stesso problema. E lì in Prefettura la Giunta Vallone ha preso un impegno di pagare in anticipo le rate. Se noi ci paghiamo in ritardo non riusciamo a venir incontro ai nostri impegni, ovvero i mutui. E le penali in banca ci sono, e per i dipendenti è peccato per lo stipendio che prendiamo».

Poi sono state esternate altre perplessità: «Siccome sono state fatte due delibere, da Vallone e Pugliese, ho qui un cartaceo sugli investimenti, e mi domando dove siano questi soldi. Questa città non riesce a decollare, Crotone è martoriata da tante cose».

Leggi l'articolo online

CrotoneOk 17.2.2021

 

 

FaceBook