Sono trascorsi 3 mesi, oramai, fatti di sit-in, presidi e segnalazioni, ma ad oggi, nessuno si è mai fatto avanti, dalle istituzioni agli organi territoriali di controllo, (foto archivio CUB)

per intervenire nel merito di questa vertenza paradossale che vede oltre 30 famiglie senza percepire un sostentamento economico è allo stremo dello stato sociale.


Dalla committente Enel: il silenzio; mentre la società Cosmopol, capofila dell’ appalto Multiservizi Vigilanza antincendio e guardiania non armata-SVA, attende la rinuncia dell’ art.4 comma A dei lavoratori, per rientegrarli, non solo a condizioni a ribasso, ma indirizzarli poi verso altri cantieri in appalto, completa il quadro l’ azienda in subappalto: Hexiss Spa che, oltre a rilasciare comunicati sterili e senza rispetto per la grave situazione, non avendo potuto licenziare per gli effetti dei dpcm 2020, agli stessi lavoratori fornisce cedolini paga a ZERO ORE. Insomma, un vero e proprio incubo per questi lavoratori, che non si sono visti riconoscere nessun sussidio economico.
Per questo, martedi 06 ottobre 2020, la FLAICA CUB, insieme ai lavoratori manifesteranno con un sit-in davanti alla sede dell’ ITL di Napoli dalle ore 10.00 alle ore 14.00 in via Amerigo Vespucci 172, Napoli, con relativa comunicazione per un incontro con i funzionari della sede ispettiva.
L’ Ispettorato del Lavoro è l’ organo pubblico incaricato per controllare le inadempienze delle aziende verso i lavoratori, è obbligo agire subito, nei confronti di queste famiglie di lavoratori a cui il loro presente è vivere senza un euro in tasca e lasciati in balia di manovre aziendali volte al ribasso.

Napoli, 04 ottobre 2020

FLAICA CUB Napoli

FaceBook