Presidio davanti hotel Gallia Milano 30 settembre 

 
Intervista a Mattia Scolari e Issan dipendente  Gallia Hotel
 
HOTEL GALLIA: Protesta degli 80 lavoratori degli appalti a rischio licenziamento
Circa 80 lavoratori, dipendenti dell'azienda HoGroup, hanno svolto un presidio davanti all'Hotel Gallia di Milano. Da marzo sono in cassa integrazione. A metà Luglio è stato chiesto di sottoscrivere una conciliazione per auto-licenziarsi (l’azienda l’ha motivata sostenendo di aver perso l’appalto), aggirando così la sospensione del blocco dei licenziamenti. Tutto ciò è stato fatto senza informare le organizzazioni sindacali che rappresentano la maggioranza dei lavoratori dell’appalto. La CUB è intervenuta consigliando ai lavoratori di non sottoscrivere le conciliazioni.
 
Abbiamo chiesto un confronto con i vertici dell'Hotel Gallia e la garanzia di un posto di lavoro per tutti gli 80 dipendenti. Il rischio è che entro metà novembre, quando l'azienda avrà utilizzato tutta la cassa integrazione disponibile, passi al licenziamento.
 
Questi lavoratori vivono con redditi dimezzati da vari mesi; non hanno ricevuto neanche il pagamento della 14° maturata nei mesi di lavoro ed ora si fa sempre più certo il rischio del loro licenziamento.
 
Redazione CUB
 
foto Cub  30 sett davanti hotel Gallia lavoratrici e lavoratori pulizie  in presidio
 
 
 
.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FaceBook