SI RISPARMIA ANDANDO A TAGLIARE GLI ORARI DEI LAVORATORI DELLE PULIZIE E DELLA RISTORAZIONE, PEGGIORANDO I SERVIZI OFFERTI.

All’ASST Gaetano Pini ci troviamo di fronte a dei nuovi cambi d’appalto al ribasso.
A farne le spese saranno prima di tutto i lavoratori dei servizi di pulizia/sanificazione e di ristorazione/consegna pasti ai degenti, che rischiano pesanti tagli degli orari di lavoro. E’ scandaloso che si vada a risparmiare su lavoratori che hanno già contratti part time di pochissime ore e che a fine mese ricevono buste paga di 400 – 500 € al mese.
Lavoratori che, tra l’altro, avevano già subito un pesante taglio del 15% degli orari in concomitanza della Spending Review governativa del 2014.
Andando a ridurre le ore di lavoro, peggioreranno in maniera inevitabile e gravissima anche i servizi offerti agli utenti dell’ospedale. Tra l’altro, nel periodo del Coronavirus, ci mancano solo dei tagli ai servizi di pulizia e sanificazione!

Per questo, la nostra organizzazione sindacale, aveva già da tempo sollevato il problema, incontrando varie volte l’ospedale, che si era impegnato ad intervenire economicamente per tutelare i salari dei lavoratori e i servizi offerti.
Di fronte alla Prefettura di Milano, in data 05 Agosto, l’Ospedale si è rimangiato la parola, affermando che i cambi d’appalto sarebbero dovuti avvenire con i canoni economici attuali, scontati rispetto a quelli precedenti di oltre il 30% nelle pulizie e del 6% nella ristorazione.
Allo stesso tempo, l’azienda subentrante Markas ha dichiarato che non avrebbe accettato il nostro sindacato al tavolo collettivo di contrattazione, nonostante sia quello con più iscritti tra i lavoratori, convocando invece sindacati che non hanno neanche un iscritto.
Solo dopo aver dichiarato sciopero, l’ospedale ha predisposto una proroga di un mese, fissando i cambi d’appalto al 1° di Ottobre, al fine di svolgere un “analisi istruttoria supplementare degli elementi essenziali per il corretto avvio della fase esecutiva del contratto, ivi compreso il più ampio assorbimento del personale impiegato dall’operatore economico uscente”.

Martedì 08 Settembre 2020 abbiamo dichiarato sciopero per l’intera giornata. In mattinata, dalle ore 9.00, saremo in presidio davanti all’Ospedale in via Gaetano Pini a Milano e chiederemo un incontro alla direzione ospedaliera.

Rivendichiamo che nessun orario di lavoro deve essere tagliato: i servizi di pulizia e ristorazione andrebbero ampliati e migliorati, e non ridotti! Risparmiamo invece tagliando i salari dei Manager!
Vogliamo un ospedale che funzioni bene e garantisca servizi efficienti per tutti i pazienti!
Vogliamo che al tavolo di contrattazione si siedano le organizzazioni sindacali veramente rappresentative tra i lavoratori! Diciamo basta al sistema dei sindacati di comodo!

Milano, settembre 2020

 Federazione Lavoratori Agro-Industria Commercio e Affini Uniti
Confederazione Unitaria di Base
20131 Milano - V.le Lombardia, 20 - Tel. 02/70631804 - 70634875 Fax 02/70602409

Facebook: Flaica – CUB www.cub.it e mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scarica il comunicato in pdf

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
FaceBook