In piena emergenza Covid-19 e con un cantiere già avviato da anni, i ricatti e le vessazioni sono una vergogna!


E’ stato indetto per domani 27 agosto ’20 un nuovo sit-in di protesta davanti ai cancelli della multinazionale energetica Enel spa, che fino ad oggi, resta in silenzio sui 38 lavoratori che, da anni, lavorano alle sue dipendenze ma in appalto, poiché esternalizzati.
Sono trascorsi quasi due mesi dall’ ultimatum lanciato dalla capofila Cosmopol Spa che intimava i lavoratori dati in subappalto alla Hexiss spa di accettare le condizioni contrattuali imposte (a ribasso) altrimenti si rimaneva fuori.

In pratica, gli veniva chiesto di firmare una conciliazione per il passaggio di azienda ritrovandosi un CCNL diverso da quello in vigore e riconosciuto da sempre nei vari passaggi di cantiere.
In questo momento, i lavoratori ricevono buste paga con tanto di € 0.00 dall’azienda subappaltatrice che, a sua volta, si dichiara fuori dalla commessa con il cambio di appalto datato 15 giugno 2020 e nello stesso tempo afferma che i licenziamenti collettivi sono sospesi, oramai già noto a tutti con l’ emergenza pandemica in corso; ma la gravità del momento sussiste dal fatto che, i lavoratori, non hanno percepito nessun sostentamento economico e/o previdenziale, inoltre, sono sostituiti dalla Cosmopol con lavoratori stagionali e con contratti collettivi differenti dall’ appalto in essere in corso.


Una vera e propria macelleria sociale nei confronti di questi lavoratori ed altrettanto famiglie che la FLAICA CUB sta duramente denunciando a tutti gli organi competenti, compreso il Comune di Napoli e l’Ispettorato del Lavoro.
Il tessuto socio-economico della città di Napoli e provincia deve essere salvaguardato, per questo, come Organizzazione Sindacale lanciamo un appello a tutte le Istituzioni: “NON VOLTATE LA FACCIA DAVANTI AI DIRITTI DEI LAVORATORI!”
Lavoratori e sindacato si riuniranno domani dalle ore 10.00 alle ore 14.00 davanti alla sede Enel Spa alla via Galileo Ferraris n° 59 in Napoli.


I diritti e la dignità non si toccano, non sarà fatto nessun passo indietro!


Napoli, 26 agosto 2020
FLAICA UNITI CUB Campania

 
 
FaceBook