per la vertenza dei lavoratori dei consorzi di Bacino e il blocco degli ATO per la gestione dei sistemi di rifiuti della Regione Campania.


Si è tenuto oggi, a Benevento, presso la sede della provincia alla Rocca dei Rettori, l’incontro della FLAICA Uniti CUB è il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria.
Motivo dell'incontro: l'annosa situazione dei lavoratori dei Consorzi è la paralisi degli ATO che dovrebbero gestire i sistemi di rifiuti nella regione Campania.
Come O.S., abbiamo sollecitato il Presidente ad intervenire e, ad agire, per farsi che l'ATO di Benevento si decida a lavorare. Sono trascorsi ben undici mesi della nomina del direttore dell'ATO, ma ancora oggi, inspiegabilmente, non ha presentato un piano Industriale. Solo dopo l'ultimatum dato dalla Regione Campania previo commissariamento, sono state presentate le sole linee guida, un fatto già di suo vergognoso che tende a rallentare ancora di più il sistema dei rifiuti a livello provinciale garantendo nel contempo che i privati possano continuare a “sguazzare” nei territori comunali.
Il presidente della Provincia, su richiesta della nostra O.S. ha accettato di promuovere e di convocare un tavolo tecnico di confronto tra: la Provincia, la Regione, la partecipata Samte, l'ATO e il comune di Benevento, per spingere nella direzione di far partire il meccanismo regionale che dovrebbe servire non solo a rafforzare la raccolta differenziata ma ridare lavoro dopo 10 anni di sofferenza continua, ai lavoratori dei consorzi di Bacino della provincia di Benevento.
Se il ruolo di raccordo tra le istituzioni, che dovrebbe farsi carico il presidente Di Maria, nei prossimi 15 giorni non verrà mantenuto come promesso, torneremo in piazza nuovamente a manifestare tutta la nostra rabbia.

Benevento, 21 luglio 2020 
FLAICA UNITI CUB BENEVENTO

--------------------------------------

Diventa difficile oggi, essere un lavoratore moderno, quando gli anni cominciano a passare e gli acciacchi sono sempre più pressanti, soprattutto, se in questi anni di duro lavoro ci rimetti definitivamente parte della tua salute. Sarebbe giusto che, il sistema lavoro proteggesse questi lavoratori garantendo a tutti postazioni adatte alle loro condizioni di salute. Ma qui, all'Asia di Benevento, purtroppo, per quelli che non la pensano come loro e per colpa di soli alcuni preposti, questa cosa non succede.

La gestione diventa vergognosa quando è totalmente appiattita su di alcune OO.SS. di comodo che fanno della gestione clientelare il sistema di protezione dei lavoratori con ridotte capacità lavorative. Un sistema di ricatti, sotterfugi e convivenza che non possono essere tollerati da nessuna parte. Noi ci chiediamo e lo chiediamo a gran voce alla direzione Asia: “Qui funziona cosi? E' questo il sistema che si vuole utilizzare?”.

A queste domande, ci dovete dare delle risposte: Concrete, Vere Praticabili. Perché nelle riunioni fatte con voi per trovare delle soluzioni a questi problemi, ci avete detto tante belle parole, che di questi fatti da noi denunciati voi non siete al corrente, ma i fatti che dimostrano che volete andare in una direzione contraria alle politiche da noi denunciate purtroppo non si vedono e la salute dei lavoratori non può più attendere.
Siamo stanchi di aspettare che i problemi da noi denunciati non vengano risolti. La gestione della salute dei lavoratori non può e non deve essere lasciata in attesa: MAI PIU’!
Oggi, cominciamo una serie di presidi e manifestazioni per sensibilizzare la cittadinanza. L'Asia è nostra, dei cittadini e deve essere al nostro servizio, oggi per noi qui a manifestare, purtroppo non lo è. Speriamo di essere smentiti dai fatti concreti e di un cambiamento di direzione radicale.

Benevento e tutti i suoi cittadini, lo meritano.

20/07/2020

       Comunicato Flaica Uniti CUB .pdf

 
 
 
 
 
FaceBook