e mancata consegna dei DPI Legge 81.2008.
Appalto: zona Portuale di Napoli, indotto Multiservizi.

 

Spett.le
e.p.c. Presidente Autorità Portuale di Sistema del Tirreno
Dott. P.Spirito
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

e.p.c. Dott. Ugo VESTRI – Dirigente Ufficio Security dell’Autorità Portuale di Napoli.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Att.ne G.S.A. SpA
Via Galileo Galilei n°8
Tavagnaccio Udine

 Oggetto: Richiesta incontro urgente. Mancata sicurezza sui luoghi di lavoro, mancata consegna dei DPI Legge 81.2008 / Appalto: zona Portuale di Napoli, indotto Multiservizi.

La scrivente O.S. vi significa quanto segue, da un lungo confronto con i lavoratori dell’appalto “nell’ambito portuale ricadente sotto la giurisdizione dell’Autorità portuale di Napoli, come in oggetto, le problematiche che interessano, i nostri iscritti, sono di molteplice organizzazione tecnico-lavorativa, nonché amministrativa, di seguito, illustriamo i punti a noi più significativi, da risolvere con urgenza:

• Disparità Contrattuali:
• I lavoratori, sono inquadrati come da declatoria professionale del CCNL Multiservizi, in: Addetto alla portineria con il parametro retributivo Liv. 2. Pertanto, si chiede un allineamento di parametro retributivo a tutti i dipendenti.

• Sicurezza:
• I lavoratori, attualmente, in base alla mole di mansioni che gli vengono corrisposte, soprattutto quella maggiormente rilevante della: sorveglianza, non hanno mai svolto un corso di “Piano di Security” per avere, come ben sappiamo, una visione abilitante atta ad individuare un pericolo e tutelare la propria incolumità.
• Le divise non sono adeguate, il ricambio non è regolare, ci vuole un vestiario idoneo per tutelare i dipendenti dagli agenti atmosferici e climatici.
• I lavoratori, denunciano mancanze di DPI, inerenti proprio alla situazione emergenziale che ha colpito l’intero globo, quindi, chiediamo fin da questa comunicazione che a tutti i lavoratori vengano date le protezioni individuali come da dpcm del 26 aprile 2020, utili a tutelarli da possibili contagi poiché il SARS Cov-2 è ancora in circolazione.

• La riduzione dell'orario di lavoro (ROL):
• Ai lavoratori, come da loro segnalato, vengono sottratte ore di ferie non godute, senza autorizzazione e senza averne usufruite.

• Spostamenti all’ interno dell’area portuale:
• I lavoratori ci segnalano che, durante le ore lavorative, utilizzano propri mezzi per spostarsi da un varco all’ altro dell’area portuale;

• Lavoro notturno:
• I lavoratori che prestano servizio dalle 22.00 alle 06.00, che si occupano di sorveglianza, ci segnalano che al varco Immacolatella, sono soli e senza un supporto e, per usufruire dei servizi igienici, sono costretti a lasciare il proprio posto di lavoro senza controllo.

• Mancanza servizi igienici:
• Si richiede, ove possibile, un’istallazione di bagni chimici per poter consentire al personale in servizio dell’utilizzo di tale servizio nelle proprie vicinanze.

• Foglio presenza
• I lavoratori, sono sprovvisti di badge di entrata/uscita
Codeste osservazioni, riportate dal documento redatto dalla nostra Organizzazione Sindacale, sono motivate da uno spirito collaborativo e di miglioramento della vita lavorativa dei nostri iscritti dipendenti della Vostra spettabile Azienda.

Siamo certi e fiduciosi che si possano trovare al più presto, soluzioni motivate nell’ armonizzare il personale con le dovute correzioni a voi poste, e portare maggiore sicurezza nei luoghi di lavoro a tutela del personale Vostro dipendente.

28 maggio 2020

Flaica Cub Sede Provinciale Via Campanello N° 23/25
Teverola Caserta

       Nota-alla-gsa-CASERTA.pdf

FaceBook