Si pone con sempre più urgenza la necessità di un protocollo nazionale che definisca le modalità di trattamento e di smaltimento dei rifiuti potenzialmente infetti, cioè quelli prodotti in abitazioni dove ci sono soggetti positivi al Covid o comunque in quarantena precauzionale.


L’Istituto Superiore di Sanità ha fornito delle importanti indicazioni sia per i cittadini che per la tutela dei lavoratori.
Tali rifiuti, dovrebbero essere trattati come segue:
- Deve essere sospesa la differenziata; tutti i rifiuti prodotti nell’abitazione dovranno essere trattati come indifferenziati;
- I rifiuti dovranno essere chiusi in almeno due sacchetti, uno dentro l’altro.
- I sacchi dovranno essere chiusi utilizzando guanti monouso e non dovranno essere schiacciati.
- Bisogna evitare di far avvicinare gli animali domestici ai sacchi.
- I rifiuti dovranno essere smaltiti con le procedure in vigore sul territorio (esponendoli fuori dalla propria porta negli appositi contenitori o gettarli negli appositi cassonetti).
Agli operatori dell’igiene ambientale, invece:
- Dovranno essere forniti tutti i dispositivi di protezione necessari e compatibili con la valutazione del rischio, a partire dalle mascherine raccomandate FFP2 o FFP3.
- Le tute da lavoro dovranno essere lavate con procedure idonee;
- Dovranno essere sostituiti i guanti non monouso ogni qualvolta l’operatore abbia maneggiato un sacco rotto e/o aperto
- Dovranno essere sanificati e disinfettati la cabina di guida dei mezzi destinati alla raccolta dei rifiuti urbani dopo ogni ciclo di lavoro.
Come Flaica – CUB chiediamo che tali procedure vengano inserite in un protocollo nazionale vincolante per tutti i servizi di igiene ambientale sul nostro territorio, così che comuni e aziende inizino veramente ad attrezzarsi per trattare correttamente questi rifiuti, tutelando così la salute sia dei lavoratori che dei cittadini.


Torino 6 aprile 2020

FLAICA Cub

CUB - Confederazione Unitaria di Base
Milano - V.le Lombardia, 20- Tel. 02/70631804 Fax 02/70602409
www.cub.it e mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FaceBook