VOGLIAMO IL 100% REDDITO E DIGNITA' PER IL LAVORO EDUCATIVO

 MOBILITIAMOCI PER SALVAGUARDARE IL DIRITTO AL REDDITO E ALLA SALUTE DI TUTTI IL LAVORATORI/TRICI

Gli Educatori di Monza Brianza aderiscono al presidio di martedì 3 marzo (ore 16.30) un presidio davanti alla Prefettura di Milano.*
Ancora una volta ci troviamo davanti all’ennesima emergenza e ancora una volta ci ritroviamo scoperti con il rischio di ritrovarci a casa senza reddito, infatti molte Cooperative in modo scandaloso stanno mettendo in ferie forzate o in permesso non retribuito gli educatori scolastici.

Le ordinanze sanitarie hanno chiuso le scuole per due settimane per fronteggiare l’emergenza del Coronavirus, mettendo ancora una volta in evidenza trattamenti differenziati tra insegnanti ed educatori che alla seconda settimana di chiusura non hanno ancora nessuna garanzia di reddito, ma solo promesse.

Continui tagli alla spesa ai servizi sociali ed esternalizzazioni, hanno prodotto un abbassamento della qualità del servizio, con turnover (ricambio di personale) altissimo e una precarietà lavorativa diffusa, dove basta una qualsiasi assenza dell’utente per non essere pagati. Tutto questo in una logica di appalti al massimo ribasso che scarica costantemente i rischi di un sistema basato sulla messa a profitto che colpisce il corpo sociale più vulnerabile, quello della disabilità.

*Chiediamo al governo che gli Enti e i Comuni che hanno già a bilancio le nostre ore, garantiscano oltre al diritto alla tutela della salute, anche il diritto al reddito di tutti i lavoratori e le lavoratrici.

*CUB Monza Brianza*
Confederazione Unitaria Di Base
Via Piave 7, Monza

        educatori-Monza-presidio-prefettura-Mi-3-marzo.pdf

.

 

 

 

FaceBook