Il problema delle aggressioni agli autisti, negli ultimi mesi, ha assunto proporzioni decisamente preoccupanti, tanto che Cub Trasporti e Or.S.A. Tpl Genova hanno iniziato un cammino per tentare di portare all’attenzione delle autorità possibili soluzioni che siano efficaci e definitive.


Abbiamo redatto e consegnato al prefetto, e per conoscenza all’azienda, un 'Dossier Sicurezza' (contenente diverse proposte fra le quali installazione di telecamere a bordo e la chiusura del posto guida), e come risultato di ben due incontri col dr. Paolo D'Attilio, abbiamo ottenuto che venisse stilato un verbale di incontro (Prot. Uscita N.0050571 del 18/12/2014).
Non vedendo a tutt'oggi risultati degni di nota, da sabato scorso, 10/01/2015, Cub e Or.S.A. hanno organizzato, su base volontaria e senza alcun compenso, una sorta di servizio di accompagnamento ai colleghi autisti nelle ore serali e notturne.
Non è nostra intenzione sostituire nelle rispettive competenze le autorità preposte, ma altresì portare all’attenzione dell’opinione pubblica, attraverso la collaborazione con importanti testate informative locali (Secolo XIX, Corriere Mercantile, Primocanale) le grandi difficoltà in cui si trovano ad operare i colleghi impegnati nei turni serali e notturni, e lo stato di totale abbandono degli stessi.
Ovviamente spetterà alle istituzioni e all'azienda trovare le soluzioni definitive che evitino l'ulteriore degenerare della situazione. In caso questo non avvenga in tempi brevi, ci riserviamo di percorrere ogni via possibile, ivi compresa quella legale, per tutelare il diritto alla sicurezza dei nostri colleghi.



Genova, 16/01/2015

CUB Trasporti Genova
ORSA Genova

 

FaceBook