CUB Trasporti - ferrovieriDalle 00,01 del 14/11/14 alle 21,00 del 14/11/14

1. In Difesa dell'Articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori che salvaguarda dai licenziamenti senza giusta causa e Contro le politiche del lavoro del Governo Renzi che con il Job Act porteranno maggiore precarietà, stipendi da fame, distruzione di ogni tutela per i lavoratori di questo paese, nuova disoccupazione e nuove povertà.


2. in Difesa dei Servizi Pubblici fondamentali a partire dal Diritto alla Salute ed al Diritto alla Mobilità, minacciati dai tagli imposti dalla Legge di Stabilità voluta dal Governo Renzi
3. In Difesa del Diritto di Sciopero e del Diritto dei lavoratori di scegliere liberamente i propri rappresentanti sindacali, diritti attaccati dai nuovi vergognosi Accordi sulla Rappresentanza siglati dai sindacati concertativi con Confindustria.
4. In nome dei Ferrovieri morti sul Lavoro, per una reale cultura della Sicurezza che non subordini la tutela dei lavoratori ai budget di impresa, per la riassunzione dei ferrovieri ingiustamente licenziati per le loro battaglie sulla sicurezza e contro un clima repressivo che colpisce i dissensi dei lavoratori.
5. Per la soppressione delle disposizioni che consentono di appaltare con contratti temporanei, lavorazioni concernenti la Sicurezza Ferroviaria.
6. Contro lo smembramento delle realtà lavorative operato con i processi di divisionalizzazione e privatizzazione dell’azienda FS, che hanno aperto la strada alla vendita e all’appalto di interi settori e servizi, nella ricerca esasperata del massimo ribasso del costo del lavoro, causando in realtà con la divisione in aree commerciali del personale ferroviario, la moltiplicazione dell'apparato amministrativo e sprechi gestionali ed economici.
7. Per la riduzione dell'orario e dei ritmi di lavoro fortemente aumentati con gli ultimi tre CCNNLL; per nuove assunzioni a fronte delle gravi carenze di organico oggi coperte lavorazioni aggiuntive e straordinarie.
8. Per l'abbassamento dell'Età Pensionabile vilmente aumentata con la legge Fornero ed oggi prevista per molti ferrovieri oltre l'aspettativa di vita della categoria.
9. Per il rilancio del trasporto Merci/Cargo e la necessità di adeguati investimenti pubblici.
10. Contro un Trasporto Ferroviario iniquo che investe solo nei servizi di alta fascia, dismette il servizio Base/Universale, ridimensiona il servizio metropolitano regionale e riserva alle fasce popolari di questo paese servizi scadenti, sporchi, sovraffollati ed inefficienti.


RESPINGIAMO L'ATTACCO ALLE TUTELE DEL LAVORO E LA DEREGULATION ECONOMICA E COMMERCIALE
RISCATTIAMOCI DALLA PRECARIETÀ E DALLA SOTTOMISSIONE
SCIOPERIAMO COMPATTI CONTRO QUESTA POLITICA CRIMINALE IL 14 NOVEMBRE 2014


Confederazione Unitaria di Base
Sede nazionale: Milano: V.le Lombardia 20 - tel. 02/70631804
www.cub.it - e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

NORME TECNICHE SCIOPERO TRASPORTO FERROVIARIO DALLE 00,01 DEL 14/11/14 ALLE 21,00
DEL 14/11/14

 

FaceBook