In data 11 dicembre cgil-cisl-uil-ugl di Linate hanno siglato un accordo con Mle, l’accordo recita testualmente:

La società informa le OO.SS che, analizzata la situazione occupazionale dello scalo di Linate alla luce dell’esubero strutturale ravvisato, non derivante solo dalla crisi Pandemica Covid-19, l’ammortizzatore sociale ad ora in vigore non risulta rispondente alle esigenze di cui sopra. Le parti pertanto concordano di chiudere anticipatamente lo strumento della Cassa Integrazione Straordinaria al 14/12/2020 per la sede di Linate ed avviare un confronto urgente al fine di scongiurare l’utilizzo di misure definitive. Il personale eccedente le esigenze tecnico organizzative verrà collocato in ferie, ore maturate, sino al 6/1/2021.

Ricordiamo, che all’inizio dell’emergenza covid-19, Mle propose l’utilizzo della cassa in deroga, e solo a seguito di un nostro esposto agli organi competenti, anche Mle ha siglato con le altre OO.SS un accordo per l’utilizzo della cigs. Accordo mai reso pubblico ai lavoratori.
Da quel momento i lavoratori Mle di Linate sono stati sospesi e collocati in cigs mediamente per due settimane al mese, e per le altre due settimane spostati a Mxp.
In data 13 ottobre, la nostra organizzazione ha formalmente richiesto a Mle l’integrazione del fondo volo, preparandosi ad attivare anche iniziative legali.
Mle, fino a quel momento non aveva proceduto agli adempimenti burocratici per il fondo volo, ed avendolo fatto solo successivamente e quindi in ritardo, si è vista negare da parte degli amministratori del FSTA la richiesta con la conseguenza che i lavoratori di Mle non avranno nessuna integrazione dall’INPS.
Da qui nasce la necessità di sostituire la cigs con altri ammortizzatori sociali, che permetta a Mle di poter richiedere l’intervento del fondo volo nei termini di legge.
Ricordiamo:
•       Mle non avendo attivato il fondo volo dovrà risarcire i lavoratori.
•       Gli ammortizzatori sociali non sono a disposizione di aziende e sindacati a loro piacimento e per sopperire a loro errori, ed è per questo che informeremo le autorità competenti.
•       Ai lavoratori viene sospesa la cigs per metterli in ferie forzate con accordo.
•       Mle mentre sostiene che ci sono esuberi su Linate assume personale ed impone turnazioni senza riposi al venerdì e sabato a tutto il personale di Malpensa.
•       La rappresentatività di cgil-cisl-uil-ugl presso Mle di Linate è praticamente nulla e continuano nel sottoscrivere accordi senza informare gli interessati.

2020-12-17
Cub Trasporti Linate Malpensa


       MLE-fanno-e-disfano-2020-12-17.pdf

FaceBook