A 10 giorni dalla chiusura della Lombardia, nonostante le belle parole da parte di Governo e Industriali alla firma del protocollo sulle norme anti coronavirus negli ambienti di lavoro, al cargo di Malpensa e Linate si lavora senza nessuna protezione.

Alha, Mle-Bcube e Beta Trans non hanno predisposto nulla per i lavoratori, che stanno operando senza mascherine o guanti protettivi!
Tutto questo con le autorità predisposte al controllo che non fanno nulla!
Da subito abbiamo sollevato il problema e chiesto intervento all’Ufficio di Sanità Aerea, all’Ispettorato del Lavoro Varese, all’Asl Direzione Sanitaria Unità operativa territoriale di Malpensa e a Sea spa, oltre che alle società interessate, ma purtroppo come al solito non è stato fatto nessun intervento.

DA DOMANI OPERATIVO SOLO IL T2 DI MALPENSA, MA PER AVIAPARTNER IL PROBLEMA NON ESISTE!

Domani Linate è chiuso mentre a Malpensa sono previsti solo 40 voli in partenza di cui 25 cargo, martedì i voli previsti sono 32 di cui 21 cargo. Per affrontare questa situazione Airport e Sea si sono premunite di richiedere la cigs che partirà già da questo lunedì.

Aviapartner, pur non avendo in pratica nessuna operatività, non ha predisposto nulla.

Aviapartner ha convocato le OO.SS mercoledì scorso per discutere della Cigs, ma ha poi deciso di non discutere del problema perché non intende anticipare ai lavoratori il sussidio dell’Inps, cosa invece fatta da Airport e Sea.
Aviapartner, con questa decisione sta nella sostanza scaricando sui lavoratori la grave situazione, che così sono obbligati a giustificare individualmente le giornate di mancanza di lavoro (ferie festività ecc.).


15/3/2020
CUB-TrasportiLinate Malpensa
http://www.cublinatemalpensa.it/

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


      covid-19-cargo-malpensa-senza-parole.pdf

 

FaceBook