Questa mattina la coop Ncl ci ha comunicato l’apertura della procedura legge 223/91, per il licenziamento di 265 lavoratori. (vedi allegato).

Le motivazioni addotte dalla cooperativa sono: DISDETTA APPALTO DI ATTIVITA’ LOGISTICA E PULIZIE IN CARGO CITY MALPENSA PER SVOLGIMENTO DIRETTO DEL COMMITTENTE.

La legge 223/91 aperta dalla coop Ncl è prevista in caso di più di 5 licenziamenti collettivi, e prevede una procedura di consultazione che come sindacato abbiamo già provveduto ad attivare.
Si ripete quindi quanto già avvenuto in dicembre per l’appalto Mle-Bcube, dove purtroppo non sono stati assunti tutti i lavoratori occupati da coop Coros, che con i legali Cub trasporti hanno già impugnato la loro mancata assunzione.
Abbiamo infatti tutti i motivi di stare in guardia anche con Alha, perché in questo passaggio non cerchi di aggirare norme di legge e contrattuali per cogliere l'occasione di ridurre il numero dei lavoratori da assumere e per imporre ai lavoratori dipendenti della coop Ncl cui conserverà il posto di lavoro, la sottoscrizione, in cambio di questa assunzione, di  conciliazioni “tombali” con la rinuncia a tutte le controversie economiche del passato.
Inoltre cambiando il contratto nazionale di riferimento che passerà da quello del trasporto merci al contratto trasporto aereo settore handling, l’inquadramento professionale, gli orari e parecchie condizioni lavorative per i lavoratori che saranno assunti inevitabilmente dovranno cambiare e anche per questo motivo le norme contrattuali e di legge prevedono  espressamente una consultazione sindacale con le OO.SS presenti, che Alha si rifiuta di attivare con la nostra organizzazione.
Ed è per queste inadempienze che come Cub abbiamo aperto una procedura legale contro Mle-Bcube per attività antisindacale.

14 gennaio 2020

Cub Trasporti Lombardia
Renzo Canavesi

         Comunicato-Stampa-Procedura-lic-265-lavoratori-Cargo-Malpensa.pdf

 

       lettera-procedura-riduzione-personale-coop-NCL-a-CUB.pdf

 

 

 

FaceBook