Alla Tenaris di Arcore ancora ci provano a cancellare il 2 Giugno con la complicità della RSU (FIOM – FIM) Il tutto sempre sulla base dell’accordo integrativo aziendale de 10. 3. 2017, capitolo miglior utilizzo degli impianti e del tempo di lavoro con la RSU di Arcore, firmato con la complicità di FIOM e FIM.


Dopo quattro anni e dopo aver rinunciato al contenzioso con i lavoratori che avevano impugnato il provvedimento disciplinare di un ora di multa per aver fatto rispettare il loro diritto a godere delle festività del 25 aprile e due giugno 2017, ancora una volta Tenaris Dalmine torna ad utilizzare, l'infame accordo che grazie alla complicità della RSU (“In coincidenza di una settimana in cui è presente la festività infrasettimanale ed a fronte di un esigenza di maggior ore sugli impianti, sarà esaminata la possibilità di ricorrere sia al regime di flessibilità che al recupero produttivo in festivo previo accordo con la RSU”) prevederebbe il turno di lavoro nei giorni festivi infrasettimanali.


Ora, quello che ci chiediamo è questo: che la Tenaris ci riprovi è nell'ordine delle cose, padroni fanno il loro mestiere e sanno farlo bene, quello che non riusciamo a capire è il comportamento delle “sedicenti” OO.SS. presenti in azienda, che pur accodandosi alle decisioni aziendali, vedi comunicato sindacale “FIM FIOM RSU” datato 22-6-2018, dove dichiaravano: le scriventi “prendono atto e da ora in avanti opereranno conseguentemente” dimentichi di quanto affermato in tale comunicato avvallano ancora una volta un accordo firmato contro le leggi dello stato.
Forse però stiamo chiedendo troppo a chi ha firmato nel 2016 il primo Contratto Nazionale dal 1963 che prevede aumenti non certi ma prevedibili e ha confermato, insiene al welfare aziendale e la sanità integrativa tale scelta nel rinnovo di dicembre 2020.


Monza maggio 2021


Federazione Lavoratori Metalmeccanici Uniti
Confederazione Unitaria di Base
Milano V.le Lombardia 20 tel 02-70631804 email Esta dirección de correo electrónico está protegida contra spambots. Necesita activar JavaScript para visualizarla.
www.cub.it www.cubvideo.it

Scarica il volantino pdf

FaceBook