In un comunicato del 17.07.2020, pubblicato sulla loro pagina Facebook, il Sindacato Generale di Base di Ravenna accusa la FLMUniti – CUB locale di essere un “sindacato di comodo”

della Cooperativa Sovia, azienda che opera nella giungla di subappalti all’interno della Marcegaglia.
L’accusa è gravissima, tanto più perché è supportata da semplici calunnie.

Sostengono che l’azienda abbia portato, quale parte della delegazione datoriale all’incontro presso la Prefettura, un “rappresentante sindacale” della FLMUniti.
Lo ripetiamo: è un’accusa grave, dato che la FLMUniti non ha nessun “rappresentante sindacale” in Sovia; alcuni lavoratori sono iscritti alla nostra organizzazione, ma mai nessuno è stato né eletto né nominato delegato sindacale o membro dei direttivi sindacali.

Ora, una piccola parte di SGB ha da tempo iniziato una campagna diffamatoria nei confronti di tutta la CUB, per poter giustificare la mancata confluenza nella nostra organizzazione e le smanie di potere di qualche loro rappresentante che vorrebbe atteggiarsi a grande dirigente nazionale. Poco male, ce ne faremo una ragione, dato che la maggior parte dei dirigenti di SGB e i lavoratori iscritti hanno deciso di continuare il percorso di confluenza.

I lavoratori non hanno bisogno dei personalismi di qualche burocrate che si autocompiace richiudendosi in micro orticelli sindacali di poche centinaia di iscritti, raccontandosi ogni mattina di fronte allo specchio di voler costruire un sindacato “di classe e di massa”.

Chiaramente stiamo già valutando con i nostri legali come procedere nei confronti di sgb di Ravenna, dell'esecutivo sgb Emilia Romagna e della coop. SOVIA.
Luglio 2020


Federazione Lavoratori Metalmeccanici Uniti
Confederazione Unitaria di Base
Sede Nazionale: Milano V.le Lombardia 20 tel. 02-70631804 fax 0270602409
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF

 

 
 
 
 
 
 
FaceBook