La O.S. scrivente. in relazione alla diffusione di una nota email "Sistema Work Force Management" - informativa privacy ex art. 4. comma 3, Legge n. 300/1970 - circa gli applicativi WFM avvenuta in questi giorni al personale tecnico, evidenzia quanto segue.

Firenze, 5 maggio 2020
Comunicazione via fax/email
Spett.le TELECOM ITALIA S.P.A / TIM S.P.A. Risorse Umane — Relaz. Industr. ù
fax 06-36883293/8601 06 41865390
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Oggetto: Informativa Privacy applicativi WFM.
La O.S. scrivente. in relazione alla diffusione di una nota email "Sistema Work Force Management" - informativa privacy ex art. 4. comma 3, Legge n. 300/1970 - circa gli applicativi WFM avvenuta in questi giorni al personale tecnico, evidenzia quanto segue.
a) I periodi di conservazione delle varie categorie di dati trattati sono eccessivamente ampi.
b) I controlli effettuabili non sono esplicitati in dettaglio rispetto al "Riscontro di valori anomali"; non si indica di quali parametri/valori si tratta, e non sono descritti i valori oltre i quali sono previsti i controlli. c) La tipologia e numerosità di dati trattati afferenti il lavoratore risulta eccessiva e ridondante, e non rispettosa del principio di "minimizzazione dei dati", e non pertinente rispetto alle finalità del trattamento di tali dati.

d) Non sono specificati nominativi-figure di coloro che trattano i dati personali del lavoratore.
e) Si ricorda che i controlli sui dati individuali sono limitati dall'accordo del maggio 2004 in ambito WFM e sistemi collegati.
f) Durante l'orario di lavoro deve essere programmato e concesso il tempo necessario ai lavoratori per poter essere informati ed apprendere quanto previsto dalle procedure e dai regolamenti aziendali indicati nell'informativa, altrimenti non può esserci pretesa di alcun obbligo di conoscenza.

Pertanto tale informativa non risulta conferme alle normative.
La FLMUniti-CUB invita l'azienda a rivedere il processo WFM nella sua globalità attenendosi scrupolosamente alle disposizioni di legge, del GDPR, dei provvedimenti del Garante della Privacy, delle prescrizioni del Provvedimento del Garante Privacy n. 8 del 9 gennaio 2020 in merito al rispetto dei diritti dei lavoratori. In difetto valuterà opportune verifiche presso gli organi competenti e tutelerà i lavoratori che — eventualmente — fossero oggetto di contestazioni o pregiudizi.
Distinti saluti.
FLM iti CUB (Simone- Vidoli)
FLMUniti-CUB
Confederazione Unitaria di Base
Firenze, Via di Scandicci 86,
tel./fax 055/3200938
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

FaceBook