Esattamente un anno fa un comunicato informava i lavoratori sui fatti che avevano condotto all'estromissione della CUB dalle elezioni RSU nella sede torinese di Comdata, in quanto non firmataria del Testo Unico sulla Rappresentanza Sindacale del 10 gennaio 2014.

 

 

Il comunicato si concludeva con l'impegno a proseguire comunque l'attività sindacale in azienda pur non potendo partecipare alla contrattazione.

Tale impegno è stato, a nostro modesto avviso, mantenuto. Non dimentichiamo che la CUB è la prima organizzazione sindacale per numero di iscritti su Comdata-Torino.
Negli ultimi mesi abbiamo assistito ad un progressivo dilatarsi della distanza fra la RSU eletta e i lavoratori.

Va detto, per onestà intellettuale, che non sempre ciò è avvenuto per mancanza di impegno o competenza della stessa. Ma la stessa onestà ci induce a fare una riflessione critica sul ruolo stesso del rappresentante sindacale, laddove lo stesso si trovi impossibilitato a svolgere la propria funzione al meglio dovrebbe, a nostro avviso, fare un dignitoso passo indietro, soprattutto se tale impossibilità è dettata da divergenze fra la volontà espressa dai lavoratori nelle assemblee e le direttive imposte dalle OOSS ai propri funzionari.

 

È giunto quindi il momento di fare un bilancio sulla scelta fatta un anno fa. Consci di essere un punto di riferimento per i lavoratori che necessitano di assistenza sindacale, dentro e fuori l'azienda.

Il lavoratore sempre più spesso preferisce essere seguito in azienda da un referente Cub piuttosto che da un delegato Rsu.
Coscienti di essere sempre anticipatori nell'acquisizione e diffusione di notizie inerenti lo stato aziendale.
Fieri di essere ormai l'unica voce in disaccordo con formai unanime belare all'unisono di sindacati compiacenti e associazioni padronali, che si traduce in accordi e contrattazioni indegne e penalizzati per i lavoratori.

Coerentemente con la strada intrapresa un anno fa la Cub si appresta costituire la propria RSA (Rappresentanza sindacale aziendale) nella sede di Torino.
In data 15 febbraio 2016 verrà allestito all'ingresso dei locali di Comdata un seggio per la votazione del/i rappresentante/i Cub. Vi attendiamo numerosi.


Torino 12 02 2016
FLMUniti-CUB

 

FaceBook