CUB: questoggi sciopero generale del sindacalismo di base Manifestazioni a Milano e in altre citt italiane

2Consistente adesione sciopero generale di oggi, indetto dalla CUB e da altre organizzazioni del sindacalismo di base, con manifestazioni a Milano, Roma e Napoli, e partecipazione di migliaia di persone alle iniziative organizzate dallo stesso sindacato di base.

Litinerario del corteo milanese, con alla testa un carro-bici che trasportava due persone che indossavano gigantesche teste di Mario Monti ed Elsa Fornero, realizzate in gommapiuma, trainate da finti rappresentanti del FMI, ha attraversato il centro cittadino, da largo Cairoli in via dellOrso, via Verdi, a piazza della Scala, con lavoratori, italiani e migranti, e pensionati che hanno manifestato.  

Importante lastensione dal lavoro nei settori pi importanti della vita produttiva, e allinterno del corteo milanese, oltre a lavoratori della Pirelli, della Ferrari, della Zanussi e della Bertola (di Ossona), e significativa stata la presenza di migranti di varie nazionalit, e del comitato delle Famiglie dei Giovani Tunisini Scomparsi, circa 1.500 persone provenienti dalla Tunisia sui barconi, dal gennaio e laprile del 2011 di cui si sono perse totalmente le tracce (e di cui alloggi solo poco pi di 300 sono stati con certezza documentati,)

Unastensione dal lavoro, quella di oggi, che ha riguardato anche il trasporto ferroviario in tutta Italia, con presidi in alcune stazioni, tra le quali Cadorna Trenord (Milano), e anche con blocco del raccordo ferroviario, della Circumvesuviana, a Napoli, con blocchi dalle Marche al Brennero, e che ha visto mobilitazioni e scioperi nei principali scali aeroportuali nazionali,.

Il seguito della buona riuscita, di ieri, anche dellastensione dal lavoro dei lavoratori del trasporto pubblico locale, che ha visto a Milano il fermo del 50% dei veicoli di superficie, il funzionamento a singhiozzo di MM1 ed MM2 e il blocco totale della MM3, con il totale black-out nella fascia serale, e che, con questa modalit, ha costretto le aziende dei trasporti a informare meglio l'utenza, senza i disagi delle scorse agitazioni.

Una forte rivendicazione rispetto ai pi importanti diritti, dal lavoro e al welfare, alla cura, alla salute, allo studio e alla casa, in difesa di salari e pensioni, da adeguare al costo della vita, e una netta risposta negativa alla panzana colossale secondo cui il debito pubblico si incrementato proprio per garantire questi diritti.

Per la CUB infatti inaccettabile lultima sparata del Presidente del Consiglio Monti sulla rimessa in discussione del diritto alla sanità pubblica e al welfare, sommata al recente, e pessimo, accordo sulla produttivit, entrambi elementi di una medesima strategia volta allulteriore arricchimento di bankster e capitale, la cui ricchezza in questi ultimi anni vertiginosamente aumentata in maniera direttamente proporzionale allimpoverimento di lavoratori e pensionati.


MILANO, 30 novembre 2012.

CUB - Confederazione Unitaria di Base
Milano Viale Lombardia 20

Prendi il comunicato stampa .zip

<Guarda la manifestazione a FIUMICINO del TG3 Lazio>

FaceBook