Tre sono le ragioni che i lavoratori delle Poste portano, e aggiungono, allo sciopero generale:

− abolizione del recapito a “giorni alterni” che dopo quasi 5 anni di “sperimentazione” ha dimostrato il fallimento e che non collassa solo grazie alle enormi pressioni esercitate sui lavoratori; che ha portato ad un servizio scadente, a tagli occupazionali, all’aumento della precarietà con conseguenti drastiche riduzioni dei diritti dei lavoratori;
− integrale copertura di tutte le postazioni di lavoro alla sportelleria che servono l'utenza, per rispondere ad un pubblico cittadino sempre più numeroso, insoddisfatto e marcatamente insofferente a causa delle lunghe file dovute alle postazioni di sportello lasciate vuote;
via alla truffa sui trasferimenti. Nell'ultimo vergognoso accordo cgil-cisl-uil e soci minori hanno – ottenuto che se vuoi il trasferimento devi dimezzare il tuo stipendio, accettando il part time – così raddoppiano i posti!!!

Si tratta di un ricatto, non c'è altra parola per definirlo.

CUB Poste da appuntamento a Milano in piazza Cairoli

a tutti i lavoratori postali per sfilare insieme e decidere nuove forme di mobilitazione

• VIA IL RECAPITO A GIORNI ALTERNI
• COPERTURA POSTAZIONI DELLA SPORTELLERIA
• ESAURIMENTO TRASFERIMENTI ENTRO 6 MESI A COMINCIARE DA CHI HA UN'ANZIANITA' DI ALMENO 5 ANNI

CUB Poste

Collettivi Unitari Di Base dei Lavoratori delle Poste

C.U.B POSTE

Sede Nazionale Viale Lombardia 20, 20131 Milano
- Fax Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  e-mail cubposte.altervista.org

Scarica il comunicato in pdf

FaceBook