Ti Invita alla serata per la presentazione del libro di Gabriella Bertini “IO CHI”. sentenze poetiche (vent’anni di poesia) curato da Alberta Bigagli il giorno 21 giugno 2003 c/o  la sala da pranzo sita al secondo piano dell’Unità Spinale Unipolare dell’Az.Osp. Niguarda “Cà Granda” . inizio con aperitivo alle ore 19.00 - La serata proseguirà con la presentazione del libro e sarà animata con musiche, spettacoli e testimonianze.

 


Sono stati invitati a partecipare:
Franca Rame e Dario Fo
Come raggiungere l'ospedale Niguarda Cà Granda:
Dall’Autostrada A4 To-Ve, uscita Sesto S.Giovanni V.le Zara, proseguire per V.le Fulvio Testi; 7km e girare a destra prima del cavalcavia ferroviario.
Mezzi di trasporto:
bullet    Autobus 83 direzione Bresso, collegato con la stazione Centrale
bullet    Tram 4 collegato con la stazione Porta Garibaldi
bullet    MM linea 3 gialla Zara, collegata con Autobus 83 direzione Bresso
Chi è Gabriella
Gabriella Bestini nasce a Dicomano (FI) nel 1940. Ultima di tre fratelli, all’età di quattro anni perde, per cause di guerra, il padre ufficiale di marina.
A tredici anni, in seguito a trombosi spinale, smette di camminare. A diciotto diventa segretaria del Prof. Adriano Milani direttore del centro di riabilitazione per bambini spastici della C.R.I. di Firenze. Frequenta Barbiana negli ultimi anni di Don Lorenzo.
Partecipa attivamente alle lotte per i diritti delle persone disabili. Compie lunghi soggiorni in Inghilterra e in altri paesi, per cure, per collegamenti e per studiare la realizzazione di centri di cura, di riabilitazione, di reinserimento sociale e di abbattimento delle barriere architettoniche. E’ attiva per la realizzazione delle Unità Spinali in Italia.
E’ tra i fondatori di Medicina Democratica con la quale nel 1988 da vita al CIVIC (Centro Internazionale Vacanza e Incontri Culturali) sull’handicap a Marina di Grosseto.
E’ autrice di numerosi documenti su tematiche sociali e fa parte del comitato per il ritorno in Italia di Silvia Baraldini alla quale dedica la sua prima raccolta di versi.
La sua attività poetica ha inizio negli anni ’70 e si sviluppa per un trentennio durante il quale pubblica diversi libri di poesia che suscitano interesse e riscuotono ovunque ampi consensi.
Vive a Firenze con il marito e con il figlio Adi.
Per scaricare la locandina in formato PDF: http://web.tiscali.it/medicinademocratica/locandina_invito_poesie.pdf

 

 

FaceBook