No ai tagli dei servizi pubblici ai cittadini e all'aumento delle tariffe.
No ai tagli dei servizi pubblici ai cittadini e all'aumento delle tariffe
No alle privatizzazioni, no alla cessione delle aziede del comune e alla precarizzazione del lavoro
GIOVEDI 15 MARZO - h 17,00 - Presidio a Palazzo Marino

Il Comune di Milano mette in vendita azioni delle sue aziende e apre la strada alle
privatizzazioni dei servizi pubblici e prosegue con la precarizzazione del lavoro.

E di questi giorni liniziativa della giunta Pisapia per la svendita di quote azionarie della
SEA: cosa succeder a ATM , A2A, AMSA, Fondazione Scala, Scuole Civiche, Serravalle,
ecc.???

Anche a Milano i primi agnelli sacrificali sono i lavoratori precari ed i giovani che hanno
sempre meno prospettive per il loro futuro

Sullonda della ventata di misure antipopolari del governo Monti rivolte contro i
lavoratori ed i cittadini, anche il Comune di Milano cerca di scaricare su di essi il peso del
debito e della crisi creata dalla voracit dei banchieri e del capitale finanziario .

Per questo, mentre non riconosce i diritti dei lavoratori precari e mette in discussione i
diritti di quelli stabili, nel frattempo aumenta le tariffe dei trasporti e taglia sempre pi
servizi colpendo i cittadini.
La politica di strangolamento dei Comuni da parte del governo Monti, col pretesto del
debito, accelera tutti questi processi e aumenta la pressione sui cittadini.

Il Comune di Milano da parte sua non fa chiarezza su quale sia realmente il buco nero
del debito contratto dalle precedenti giunte (es. quale sia lentit dei derivati) e quali
ricadute questo avr sui cittadini e i lavoratori .

Occorre chiarezza sul debito, uno stop netto alla precarizzazione,
alle svendite e privatizzazioni, bisogna salvaguardare i servizi ai Cittadini

Milano- marzo 2012

COMITATO OCCUPYAMO PIAZZA AFFARI


Prendi il volantino da distribuire .pdf


FaceBook