Fin dal 1999, abbiamo avviato con le associazioni kurde che sono nostre referenti e che ci hanno consegnato schede e informazioni sulle famiglie da adottare, un progetto che si chiama “Oltre le sbarre”.


Questo progetto, che si propone di adottare a distanza famiglie di detenuti politici kurdi, vittime della repressione carceraria,
era stato avviato allora dal compianto Dino Frisullo, l’unico cittadino europeo ad aver sperimentato le “dita di ferro”, ovvero il carcere di massima sicurezza in Turchia.

Oggi le famiglie che abbiamo in affidamento sono 120, l’impegno – 31 euro al mese o 186 euro per semestre o 372 euro all’anno – è per un anno, eventualmente rinnovabile, e, in periodi migliori, abbiamo pure organizzato degli incontri in Turchia tra famiglie affidatarie e famiglie in affido. E’ possibile anche avviare una corrispondenza con la famiglia in affidamento, situazione permettendo.

Il denaro viene consegnato alle associazioni e alle famiglie, o direttamente, o tramite un nostro referente, ogni tre mesi.

Oltre a questo progetto, sosteniamo, con le associazioni dei detenuti e dei martiri di Van e di Yuksekova, anche il progetto
“Berfin” (Bucaneve), di borse di studio per le ragazze, figlie appunto di detenuti e di martiri.

Quest’altro progetto, realizzato insieme alla Casa Internazionale delle donne di Roma, ha un costo di 250 euro annue, pro-capite.


I fondi vengono consegnati alle ragazze e alle famiglie, presenti le associazioni kurde, una volta all’anno, solitamente a marzo.

Ecco un bel modo – noi riteniamo – per costruire, qui ed ora, solidarietà attiva e con-divisione con chi lotta e spera in un mondo migliore. E oggi ce n’è proprio bisogno in quei luoghi!


I versamenti vanno effettuati sul c/c di Banca Prossima – filiale di Milano, intestati all’Associazione Verso il Kurdistan onlus – Causali: adozione a distanza di una famiglia (progetto “Oltre le sbarre”); borse di studio per ragazze (progetto “Berfin”) – Codice IBAN: IT61 U033 5901 6001 0000 0111 185

Leggi la brochoure del progetto in allegato!



Associazione onlus
Verso il Kurdistan

FaceBook