Centinaia di lavoratori hanno accolto con entusiasmo il corteo motorizzato della CUB nel "Tour" tra le varie fabbriche in lotta dell’hinterland milanese. CUB: “Riunire le lotte per il lavoro impedire i licenziamenti, estendere gli ammortizzatori sociali e garantire il salario perso”. La carovana della Cub è iniziata dalla Innse, poi alla Mangiarotti a Milano, alla Lares a Paderno Dugnano fino all'Alfa Romeo di Arese, l'Eutelia di Pregnana Milanese, la Novaceta di Magenta e infine la Maflow di Trezzano sul Naviglio,
FaceBook