TFR e Fondi Pensione un’opportunità o una trappola? 

GIOVEDI’ 24 novembre 2005 ore 21,OO

A Modena presso La tenda di viale Molza

INCONTRO-DIBATTITO con

Piergiorgio Tiboni Coordinatore nazionale CUB    

Un dibattito che si prefigge di ottenere almeno due risultati: 

-        fare chiarezza nel mare di menzogne che avvolge l’argomento

-      mettere a punto gli obiettivi e gli strumenti per perseguirli   

Negli ultimi tempi, registriamo una vera e propria campagna di disinformazione sull’argomento TFR e Fondi Pensione, per sostenere l’ineluttabilità della previdenza privata,
 perché questa è la vera natura della previdenza complementare

Si passa poi dall’invito a stare calmi perché la situazione è in divenire.

Ma la CUB
sostienre che la legge Dini a regime, garantirà al massimo il 40-50 % dell’ultima retribuzione, mentre il sistema precedente garantiva dall’80 al 100 % .

Far confluire il TFR nei fondi pensione, equivale a raddoppiare i contributi a carico del lavoratore e quanto è stato versato nei fondi integrativi viene defiscalizzato a carico della collettività.

Oggi le aziende versano i 2/3 dei contributi, con l’adesione ai fondi la percentuale si rovescia. 
La Cub RIVENDICA invece la necessità, la Possibilità à e l’urgenza di rafforzare il sistema pensionistico pubblico per assicurare una vecchiaia dignitosa garantita a tutti, a partire dai più giovani ai quali è sicuramente negata.

 

 

FaceBook