Compuprint srl Leini

Nel mese di gennaio 2013 Compuprint SRL è stata condannata dal Tribunale di Torino a pagare euro 33.028 + interessi e rivalutazione per illegittima CIGS dal 2009 al 2011 ad un dipendente. Sentenza notificata ed appellata da controparte ma non eseguita nonostante i solleciti. Parte in questi giorni l'azione esecutiva (pignoramenti sui beni materiali e nelle banche) per ottenere quanto disposto in sentenza dal Giudice (esecutiva)


Le precedenti sentenze del 2012 sono state eseguite e risarciti 3 ricorrenti comprese le spese legali. Compuprint non ha però dichiarato nel CUD 2013 le cifre erogate per sentenza nel 2012 da ascrivere a reddito da lavoro dipendente (con relative tassazioni e contributi) e tantomeno compilato relativo cedolino. Abbiamo contestato e richiesto le correzioni dovute

  • Sintesi della chiusura Compuprint SRL ex Sferal-GDS 2007-2013

A partire dal 2010 venne svuotato lo stabilimento GDS Compuprint di Caluso
Le linee produttive trasferite in Cina nel locale stabilimento GDS oggi si producono stampanti ad impatto sviluppate con know how e linee provenienti da Caluso. L'occupazione prevista e garantita dai piani industriali sottoscritti dal 2007 è sostenuta da anni di CIGS (dichiarata illegittima per alcuni dipendenti)
Svuotato lo stabilimento di Caluso non resta che licenziare oggi 230 dei 270 dipendenti con enormi costi sull'occupazione e casse dell'INPS. Mentre una consolidata attivit industriale (stampanti ad impatto) è stata delocalizzata in Cina tradendo accordi sottoscritti in tutte le sedi alcuni dipendenti si ritrovano a frequentare corsi "riqualificazione" che ad oggi non hanno portato a sbocchi occupazionali se non richiedere ulteriore cassa in deroga.

  • Sul nostro esposto sui fatti qui riassunti alla Procura della Repubblica sta indagando il dott Crupi

25 maggio 2013
RSA FLMUniti CUB Torino-Milano

FaceBook