Esternalizzazioni: ANCHE la CORTE D'APPELLO del TRIBUNALE di MILANO CONDANNA AMSA PER INTERPOSIZIONE DI MANO D'OPERA E CONFERMA CHE AMSA3 NON ESISTEVA!!! i lavoratori sono tutti dipendenti di AMSA.


Giuseppe Policastro è dipendente Amsa
così come tutti i lavoratori che sono stati assunti insieme a lui.
La FlaicaUniti CUB ha dimostrato con i fatti che aveva ancora una volta ragione ad opporsi alla discriminazione esercitata  dall'Amsa nei confronti di questi lavoratori.
La corte d'appello di Milano con sentenza depositata nei giorni scorsi ha condannato AMSA per interposizione di mano d'opera, consistente nel fatto di essere stato assunto dall'Amsatre per essere poi distaccato all'Amsa. “In sostanza – scrive il giudice-  Amsatre altro non era che un reparto non autonomo, mancando di di patrimonio di conoscenze, della gestione del personale, e persino di dirigenti (vi era solo qualche impiegato) di Amsa, addetto alla raccolta di rifiuti in un unico, determinato territorio”.
Nella sentenza argomentata del giudice si evince come al momento l'Amsatre fosse una struttura inesistente al punto che lo stesso amministratore delegato fosse un dirigente dell'Amsa.
Il motivo di questa fantasiosa costruzione da parte di Amsa era puramente quello di pagare di meno i lavoratori, riducendo il loro salario di almeno  € 300/350 al mese oltre alla mensa che dovevano pagarsi integralmente € 6,20 al giorno e la non Possibilità à di usufruire dei servizi del Fidas (il Cral aziendale).
Un'azienda pubblica che ricorre a questi mezzi per peggiorare le condizioni dei lavoratori è quanto di peggio ci possa essere, per questo stiamo conducendo questa battaglia da 5 anni e crediamo che non solo i dipendenti vadano risarciti, ma, anche i dirigenti che hanno fatto queste scelte debbono essere sanzionati.
Milano 16.01.08 

FlaicaUniti Cub – Confederazione Unitaria di Base
20131 Milano V.le Lombardia, 20 
e mail: flaicacubnazionale.it   www.cub.it
 

FaceBook