Telecom Condannata: Ai Lavoratori Turnisti compete la maggiorazione retributiva in caso di coincidenza tra giorno di riposo e festività.  E' uscito il nr. 113 di BIPBIP il giornale delle TLC

 
Tale trattamento deriva da una vecchia norma (Accordo Interconfederale del 1954) che risarcisce, remunerandolo, il lavoratore che durante il mese si trova costretto, a causa dei turni, a lavorare tanti giorni in più quante sono le festività coincidenti con il suo giorno di riposo (RI).

Il discorso sembra difficile, ma è presto spiegato con un esempio.
Il Primo Novembre 2006 (festa di Ognissanti) coincideva con un martedì, quindi in quella settimana:
·    Molti lavoratori stanno a casa, oltre i loro normali giorni di riposo, un giorno in più, per un totale di 3 GIORNI DI RIPOSO,
·    altri lavorano e vengono retribuiti in straordinario festivo e stanno a casa i due giorni canonici (2 GIORNI DI RIPOSO + 1 GIORNO DI RETRIBUZIONE IN STRAORDINARIO),
·    altri stanno a casa, in quella settimana, solo due giorni senza usufruire né di un giorno in più in termini di tempo, né un giorno in più in termini di retribuzione.
In quest’ultimo caso, l’Accordo Interconfederale del 1954, recepito anche dal nostro vecchio Contratto, riequilibrava, attraverso la maggiorazione di 1/26, la retribuzione dei lavoratori il cui giorno di riposo coincideva con la festività.
A causa degli accordi di Armonizzazione tra Azienda e CGIL-CISL-UIL, Telecom Italia si sentiva in diritto di applicare, per i turnisti, la seguente disposizione:
“qualora il giorno di riposo coincida con un giorno diverso dalla domenica non competerà al lavoratore turnista alcun compenso aggiuntivo, né “OVVIAMENTE”, la Possibilità à di spostare la fruizione della giornata di riposo.”
Alcuni lavoratori Telecom nel settembre 2005 hanno fatto ricorso con gli avvocati della FLMUniti-CUB, ed il Giudice del Tribunale di Firenze, accogliendo la loro domanda dichiarava:
“… LA SUSSISTENZA DEL DIRITTO ALLA MAGGIORAZIONE RETRIBUTIVA NEL CASO DI COINCIDENZA TRA UN GIORNO DI FESTIVITÀ ED UN GIORNO DI RIPOSO SETTIMANALE PER I LAVORATORI PER I QUALI QUESTO NORMALMENTE NON COINCIDE CON LA  DOMENICA…. E CONDANNAVA TELECOM ITALIA A RIFONDERE I RICORRENTI …”
Il Tribunale di Firenze ha condannato Telecom Italia a pagare, per i turnisti che hanno vinto la causa, la maggiorazione retributiva (il cosiddetto “ventiseiesimo”), quando il giorno di riposo settimanale (RI) coincide con una festività (Natale, Capodanno, Ferragosto, Santo Patrono, ecc…), in qualsiasi giorno della settimana.
Per esempio la festività del 26 dicembre 2006 era un martedì, pertanto chi ha vinto la causa sarà retribuito con la maggiorazione anche se in riposo.
Tale disposizione del Tribunale di Firenze è applicabile a tutti i lavoratori turnisti (non solo Telecom).
Chi è interessato e vuole ulteriori informazioni deve contattare il sindacato FLMUniti-CUB al più presto in quanto si possono recuperare le maggiorazioni solo fino a 5 anni prima.

Giugno 2007

Federazione Lavoratori Metalmeccanici Uniti – Confederazione Unitaria di Base
Firenze, Via Galliano 107 tel./fax 055/3200938  tel. 338-7722774     www.flmutim.it
email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  -  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FaceBook