Lunedì la Corte d'appello di Milano ha emesso le ultime cinque sentenze nelle cause promosse da oltre 60 lavoratori delle cooperative operanti presso l'appalto Alha di Malpensa, confermando le sentenze di primo grado che avevano riconosciuto il diritto dei lavoratori alle differenze retributive.



Con queste ultime, tutte le cause promosse dai legali della Cub Trasporti, sulle differenze retributive, sono state accolte da Tribunale di Milano.

Come si ricorderà, la coop. Sltm e poi la coop. Ncl, non solo non pagavano correttamente i ratei di 13°, 14°, di rol e ex festività, ma sospendevano i lavoratori a loro piacimento senza adibirli allo svolgimento delle 39 ore settimanali previste dal ccnl e dalle lettere di assunzione imponendo una flessibilità arbitraria e discriminatoria.

Ricordiamo che a seguito delle sentenze di primo grado, le controparti avevano corrisposto solo un acconto del 50% delle somme stabilite. Ora a seguito delle sentenze abbiamo intimato alle cooperative l’immediato pagamento del resto delle somme. Appena riceveremo risposte, avviseremo i lavoratori che hanno vinto le cause, per gli adempimenti del caso.

Avvisiamo anche tutti i lavoratori che non hanno ancora promosso le controversie e che intendono anche loro procedere con il recupero delle somme arretrate a contattare i nostri delegati o la sede al Cargo 5° piano scale C o D.

Ricordiamo che anche sui livelli e sulle ferie, la coop Ncl non rispetta le norme contrattuali.

2019-11-22

Cub Trasporti Linate Malpensa

 
      Comunicato Stampa-NCL-sentenza-di-appello-2019-11-22.pdf

 

FaceBook