Il Tribunale di Crema riconferma il comportamento antisindacale della Coim spa - UN SINGOLO COMPONENTE LA RSU PUO’ INDIRRE L’ASSEMBLEA DEI LAVORATORI

Con dispositivo depositato in tribunale il 27.1.06 il giudice Guarriello respinge l’opposizione della Coim spa e riconferma quanto stabilito nella sentenza precedente del 31.10.05 dove si dava ragione all’Allca-Cub dichiarando antisindacale il comportamento della Coim spa che in più di un occasione  nei mesi scorsi rifiutava di consentire alla componente Allca-Cub della rsu di convocare l’assemblea dei lavoratori con la partecipazione di un dirigente sindacale esterno.

Grazie a queste sentenze l’Allca-Cub ha potuto svolgere assemblea dei lavoratori  e lo potrà continuare a fare.

 Come Allca-Cub abbiamo sempre sostenuto che l’accordo interconfederale del 20 dicembre 1993  consente a ciascun componente della rsu di convocare assemblee e che una diversa interpretazione era in contrasto con l’art.20 (Statuto Lavoratori), secondo cui le riunioni dei lavoratori “sono indette singolarmente o congiuntamente, dalle rappresentanze sindacali aziendali nell’unità produttiva”.

A sostegno di questa tesi mesi fa si era pronunciata anche la Cassazione con sentenza (Sezione Lavoro n° 1892).

La Coim si era trincerata  dietro la sentenza della Corte d’appello di Brescia del 2002 la quale sosteneva che le assemblee dovevano essere convocate congiuntamente da tutti i componenti della rsu.

 Della sentenza del tribunale di Crema ci preme sottolineare un altro aspetto importante che è quello relativo al fatto che l’azienda non può discriminare un sindacato rispetto ad altri ponendo questi ultimi (nello specifico filcem-cgil e flerica-cisl) in una posizione differenziata di vantaggio che li collochi ingiustificatamente quali interlocutori privilegiati del datore di lavoro si da qualificarli quali sindacati di comodo.

Crema 4.2.06                                             

ALLCA-CUB

Via S.Elisabetta 9    Crema tel 0373 203158  fax 1782268426

FaceBook