7252.gifSentenza del T.A.R. della Sicilia, Sezione Catania sulla sospensione del "Regolamento del servizio di assistenza domiciliare anziani e portatori handicap" che dovrebbe mettere la parola fine alle richieste illegali di contributi economici ai parenti degli assistiti ultrasessantacinquenni e dei soggetti con handicap in situazione di gravità.

 

Scarica la Sentenza per intero formato zip

REPUBBLICA ITALIANA N. 0042/07 Reg. Sent.
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 2802/06 Reg. Gen.
Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia - Sezione staccata di Catania - Sezione Quarta, composto dai Signori Magistrati:
Dott. Biagio Campanella        Presidente
Dott. Ettore Leotta                Consigliere relatore estensore
Dott. Francesco Brugaletta     Consigliere
ha pronunciato la seguente
S E N T E N Z A
sul ricorso n. 2802/2006 R.G. proposto da A. S., nato a C. il xxx, R. P., nata a C. il xxx, Associazione ANFFAS ONLUS Nazionale, in persona del Presidente pro tempore, Associazione ANFFAS ONLUS Sicilia, in persona del Presidente Regionale pro tempore, tutti rappresentati e difesi dall'Avv. Giuseppina Floriana Pisani, presso il cui studio, sito in Catania, Via Alberto Mario n. 23, sono elettivamente domiciliati; contro
il Distretto Socio Sanitàrio D 48, Comitato dei Sindaci, Comune di Siracusa, in persona del legale rappresentante pro tempore, il Comune di Siracusa, in qualità di Comune capofila del Distretto socio - sanitario di Siracusa, in persona del Sindaco pro-tempore, entrambi rappresentati e difesi dall'Avv. Vincenzo Gugliotta, elettivamente domiciliati in Catania, Via Gorizia n. 54, presso lo studio dell'Avv. G. Caltabiano;
per l'annullamento
previa sospensione, della delibera n. 21 del 27 giugno 2006, con la quale il Comitato dei Sindaci del Distretto intimato ha approvato il "Regolamento del servizio di assistenza domiciliare anziani e portatori handicap"; di ogni altro atto o provvedimento antecedente e/o successivo, comunque presupposto, connesso e/o  consequenziale, ancorché non conosciuti.
Visto il ricorso con i relativi allegati;
Visto l'atto di costituzione in giudizio delle Autorità intimate;
Viste le memorie prodotte dalle parti, a sostegno delle rispettive difese;
Visti gli atti tutti della causa;
Relatore per la Camera di consiglio del 6 dicembre 2006 il Consigliere dott. Ettore Leotta;
Uditi gli Avvocati delle parti costituite come da verbale di causa;

--------OMISIS---------- 

 

La sentenza del Tar di Catania che dovrebbe mettere la parola fine alle richieste illegali di contributi economici ai parenti degli assistiti ultrasessantacinquenni e dei soggetti con handicap in situazione di gravità.

Maria Pia Trevisani
Vice-Presidente Associazione "Senza Limiti"

FaceBook