LA COMMISSIONE DI GARANZIA VIETA AL COMPARTO DEL TRASPORTO AEREO DI PARTECIPARE ALLO SCIOPERO GENERALE DEL 7 – 11 - 2003

ANCORA UNA VOLTA È STATO NEGATO IL DIRITTO DI SCIOPERARE AI LAVORATORI DELL’ALITALIA E DEGLI AEROPORTI.

La Commissione
di Garanzia interviene ancora una volta per impedire ai lavoratori del Trasporto Aereo di scioperare il 7 Novembre insieme alle altre categorie che parteciperanno allo sciopero Generale del 7-11-2003.

Con una nota inviata alla CUB ed alle altre oo.ss. che hanno indetto lo sciopero generale, la Commissione ha imposto la revoca della giornata di mobilitazione minacciando sia la CUB Trasporti che i lavoratori di sanzioni nel caso avessero mantenuto lo sciopero.

Ancora una volta la Commissione di Garanzia, appellandosi ad una legge liberticida ed alle numerose delibere emanate per impedire il diritto di sciopero dei lavoratori, costringe la C.U.B. TRASPORTI a revocare l’iniziativa. 

Tale revoca è stata imposta con 5 giorni di anticipo rispetto all’effettuazione dello sciopero. Una disposizione discrimatoria rispetto a quanto accaduto con Cgil-Cisl-Uil il 24 Ottobre.

In quell’occasione,
infatti, la Commissione di Garanzia ha consentito uno slittamento della revoca dello sciopero in deroga alle delibere ed alle regole stabilite dalla stessa Commissione.

Alcuni rappresentanti della CUB Trasporti
ed i lavoratori del comparto del Trasporto Aereo che saranno liberi dal servizio, parteciperanno comunque alla manifestazione nazionale che si terrà a Milano il 7-11-2003.

 Roma 6 –11 – 2003                     

                                  C.U.B. TRASPORTI settore aereo

FaceBook