APPELLO ALLE ASSOCIAZIONI E AI PARTITI OPERANTI NEL NORD MILANO

Giovedì 11 marzo ci sarà il presidio sotto la Prefettura delle famiglie soggette a sfratto che rischiano di finire in strada alla fine della proroga e finalmente dopo tre anni di solleciti, la Prefettura ci ha convocati per un incontro.

Non vogliamo illuderci che già durante il primo appuntamento si possa raggiungere l’obiettivo della costituzione di una Commissione Graduazione, ma siamo convinti che molto dipenderà da quell’incontro.

Ottenere una Commissione di graduazione vuol dire costringere le Amministrazioni comunali del Nord Milano a sedersi ad un tavolo istituzionale per decidere la sospensione della Forza Pubblica (e quindi dell’esecuzione) negli sfratti delle famiglie in difficoltà, in attesa di soluzioni abitative alternative.

Queste soluzioni alternative devono procurarle i Comuni con assegnazioni temporanee (SAT), con contratti di sub affitto in abitazioni private affittate direttamente dalle Amministrazioni Comunali, con la requisizione degli alloggi inutilizzati tramite imposizione ai proprietari di contratti a canone moderato, con programmi di investimento a breve termine per l’acquisizione di alloggi (da privati o dai piani vendita dell’Aler).

Amministrazioni Comunali come quelle di Sesto, Cinisello e Cologno saranno costrette ad impegnarsi in politiche abitative che fino ad ora hanno disdegnato negando di riconoscere l’emergenza abitativa dopo aver fatto di tutto per cancellare le vecchie graduatorie, per escludere gli stranieri dai bandi casa, per impedire alle famiglie (immigrate e non) di partecipare ai bandi casa cancellando centinaia di residenze.

Riteniamo che l’incontro previsto per il giorno 11 marzo prossimo sarà un’occasione irripetibile per affermare il diritto alla casa, per evitare che centinaia di famiglie finiscano in strada con tutto quello che ne consegue soprattutto in un periodo di emergenza sanitaria che a giugno non sarà ancora arginata.

Chiediamo a tutti di dimostrare la propria solidarietà alle famiglie sotto sfratto e a manifestare per una gestione delle città più umana e attenta alle esigenze della popolazione più fragile.

 Il presidio è autorizzato e quindi sarà possibile parteciparvi anche se saremo in zona arancione o rossa; sarà sufficiente portare con sé una copia del volantino che indice il presidio.

 Tutti potranno portare al presidio le loro parole d’ordine, i loro cartelli, le loro bandiere a dimostrazione che il tema del diritto alla casa è una battaglia di civiltà in un momento di grave difficoltà a livello economico, occupazionale e sanitario.

 Siamo convinti che tutti comprenderanno l’importanza di essere presenti giovedì prossimo 11 marzo alle ore 15 sotto la Prefettura di Milano in largo 11 settembre.

--------------------------------------------------------------------------------------

Crisi economica, perdita del posto di lavoro, impossibilità di lavorare a causa del contagio, rischi sanitari legati alla diffusione del virus….. chi pensa di buttare delle famiglie in strada è un cinico e un irresponsabile.

Molto probabilmente a Milano verrà istituita una commissione di graduazione degli sfratti con lo scopo di concedere la Forza Pubblica per eseguire gli sfratti solo in presenza di un’alternativa per le famiglie che rischiano lo sloggio.


Le famiglie che abitano nel Nord Milano non stanno meglio di quelle che abitano nella metropoli.

Andiamo sotto la Prefettura per chiedere che anche per Sesto venga istituita una commissione di proroga.

Se la situazione è eccezionalmente grave, le misure da prendere devono essere commisurate alla difficoltà del momento

 

- Requisizione alloggi inutilizzati

- Blocco della vendita di alloggi pubblici

- Investimenti nei piani casa comune per comune

- Reperimento di alloggi per affittarli a canone sociale alle famiglie in difficoltà economica

- COMMISSIONI DI PROROGA DEGLI SFRATTI

 

PRESIDIO SOTTO LA PREFETTURA DI MILANO

Giovedì 11 marzo 2021 alle ore 15 in Largo 11 settembre

 

Prendiamo un permesso dal lavoro per il giorno del presidio, convinciamo il nostro vicino di casa a venire con noi, facciamo girare l’informazione.

Il successo della mobilitazione DIPENDE DA NOI

 

NO AGLI SFRATTI

SOLO PASSAGGI DA CASA A CASA

NESSUNA PERSONA SENZA CASA

NESSUNA CASA SENZA PERSONE

LA CASA E’ UN DIRITTO

ABBASSIAMO L’AFFITTO

 

5 MARZO 2021, UNIONE INQUILINI NORD MILANO

FaceBook