Unione Inquilini aderisce e partecipa allo sciopero generale del 26 ottobre promosso dal sindacalismo di base. Invitiamo tutti ad aderire.

Il prossimo 26 ottobre è stato promosso dai sindacati base lo sciopero generale.
L’unico sciopero generale di questo autunno.
L’unione inquilini aderisce a partecipa allo sciopero generale e ai cortei che si terranno a Milano, Taranto, Torino, Napoli etc.

Aderiamo perché c’è una connessione stretta tra gli sfratti per morosità incolpevole e gli espropri per mancato pagamento dei mutui con la perdita del lavoro, con la cassa integrazione, con la precarietà del lavoro.
Non è un caso che la maggior parte degli sfratti per morosità colpiscano le regioni del nord e le aree urbane dove la crisi economica si coniuga con mancanza di reddito.

Perdi il lavoro – Perdi la casa non è solo uno slogan ma una condizione imposta dalle politiche liberiste che puntano a impoverire larghi strati di popolazione anche migrante.
In Italia c’è bisogno di lavoro vero quel lavoro che potrebbe venire dal recupero e riuso dell’immenso patrimonio immobiliare pubblico e privato finalizzato a dare risposte alle famiglie in precarietà abitativa.

Per questi motivi aderiamo, partecipiamo e ci auguriamo il più ampio successo dello sciopero generale del 26 ottobre e la massima partecipazione ai cortei promossi in questa data.

Massimo Pasquini, Segretario Nazionale Unione Inquilini.

Conunicato stampa 18 ottobre 2018

     ComStampa-Unione-Inquilini.pdf

 

FaceBook