Crotone: Europaradiso, insieme ce la possiamo fare! Il lavoro, lo sviluppo, la civiltà deve ritornare a Crotone

Agli organi di stampa
Dalla riunione della 4 commissione regionale consigliare, come si ricorderà si è discusso di questo benedetto vincolo Zps, che finalmente la commissione ha bocciato, perché non poggia su basi scientifiche, e a tenuto conto delle vecchie cartografie.
Si viene a leggere ed a sentire parlare dal tecnico di turno della provincia di Crotone che ci sono varie specie di volatili che si fermano nella foce del fiume neto, un progetto della provincia di Crotone per salvare i volatili.
Ma le istituzioni, REGIONE, PROVINCIA, COMUNE, stanno spiegando che con l'ultimo censimento, Crotone ed il crotonese, gente proveniente dalla cultura di hera lacinia, dell'antica kroton, di Pitagora, del gran lottatore Milone, che ha tanti anni di storia sta emigrando come gli uccelli emigratori che tanto stanno in cuore dei nostri politici.
Dico che la smettono con tutti questi vincoli, i nostri politici, gente di gran cultura hanno fatto chiudere le fabbriche, dicendo che il futuro di Crotone era il turismo adesso che abbiamo quest'opportunità, di far rinascere, rifiorire Crotone, e far ritornare i nostri uomini emigratori, che hanno lasciato Crotone per non far morire di fame la famiglia, dico non lasciarci sfuggire quest'occasione.
Dico alla popolazione di Crotone, di unirsi con il comitato Insieme ce la possiamo fare, affinché tutto il crotonese ritorni come gli anni 70 dove in famiglia si mangiava molto bene e non si stringeva la cinghia.
Uniamoci con il comitato affinché si eviti il fallimento della cellulosa, si dia avvio al progetto Europaradiso, finisca il diverbio di interesse tra le tante aziende pubbliche aspsc akros, acque potabili ,italgas, ecc, ecc.

Crotone 25 11 2006

Il lavoro, lo sviluppo, la civiltà deve ritornare a Crotone.

 Segretaria provinciale Flaica-cub


FaceBook