UN RINNOVO BUONO SOLO PER I PADRONI!

Il rinnovo del CCNL dei metalmeccanici prevede nessun aumento salariale
certo, ma solamente gestione di denaro da parte dei consigli di amministrazione gestiti da sindacati e padroni; gli eventuali aumenti saranno assorbiti e i premi aziendali saranno completamente variabili.

Dall'azienda niente soldi ma benefici in natura: fondo pensione (solo per gli iscritti al fondo), sanità integrativa (con conseguente smantellamento di quella pubblica), formazione; in cambio l'azienda ottiene la disponibilità di 80 ore all'anno per aumentare l'orario settimanale fino a 48 ore.
La beffa finale è che i lavoratori dovranno pagare a fim-fiom-uilm 35€ a giugno solo per aver rinnovato il contratto. La trattenuta sarà automatica a meno che i lavoratori rifiutino in modo scritto.
Viene inoltre stabilito che deve avere piena applicazione il Testo Unico (TU) sulla rapprentanza del 10 gennaio 2014 firmato da confindustria, cgil, cisl, uil ed in seguito anche tutti gli altri sindacati (anche di base compresa Usb) ad eccezione della Cub. La Cub non firmando il TU sulla rappresentanza è l’unico sindacato a poter scioperare contro questi accordi. Gli altri sindacati non potranno scioperare, pena pesanti sanzioni!

Si baratta la possibilità di esprimere il proprio dissenso, esercitando il
diritto di sciopero, in cambio della possibilità a partecipare alle elezioni
delle Rsu.

La Cub, sempre e comunque dalla parte dei lavoratori, non ha accettato di
salire sul carro dei padroni e pone al centro degli obiettivi dell’organizzazione:

· democrazia nei luoghi di lavoro
· elezioni libere dei propri delegati da parte dei lavoratori
· difendere il diritto di sciopero
· battersi per un contratto che tutela davvero gli interessi dei lavoratori:

a) Aumento delle retribuzioni,
b) Riduzione dell’orario 
di lavoro,
c) Ripristino dell’art. 18 Legge 300/70,
d) Stabilizzazione 
dei precari,
e) Bonifica dei territori e messe in sicurezza delle aree 
inquinate,
f) Tutela del posto di lavoro e della salute.


Rinnovo contratto che svende i diritti dei lavoratori.
Con accordo 10 gennaio i sindacati non possono scioperare contro accordi, pena pesanti sanzioni, tranne la Cub.
Il CCNL dei metalmeccanici è positivo per tutte le parti che l'hanno sottoscritto... tranne che per i lavoratori!
Basta subire! Se i lavoratori lo vogliono l'alternativa è possibile.
Uscire dai falsi sindacati e organizzarsi con la CUB


Federazione Lavoratori Metalmeccanici Uniti

 Aderente alla Confederazione Unitaria di Base
20131 Milano V.le Lombardia, 20 Tel. 02/70631804 Fax. 02/70602409
www.cub.it mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.