Dopo il 25 Aprile, alla Tenaris di Arcore hanno deciso di cancellare anche il 2 giugno.
Il tutto sempre sulla base dell’accordo integrativo aziendale de 10. 3. 2017 capitolo miglior utilizzo degli impianti e del tempo di lavoro con la RSU di Arcore, firmato con la complicità di FIOM e FIM.


Ancora una volta, grazie alla complicità della RSU (“In coincidenza di una settimana in cui è presente la festività infrasettimanale ed a fronte di un esigenza di maggior ore sugli impianti, sarà esaminata la possibilità di ricorrere sia al regime di flessibilità che al recupero produttivo in festivo previo accordo con la RSU ”) un’altra festività viene mercificata per far spazio al profitto.

Ora, quello che ci chiediamo è questo: che la Tenaris possa avercela con il 25 Aprile, festa della Liberazione dai Nazi-Fascisti, e con il 2 Giugno, Festa della Repubblica Democratica nata dalla lotta partigiana, potremmo anche capirlo.
Il gruppo è stato infatti acquistato dalla Techint, azienda creata da Agostino Rocca (che era già stato Amministratore Delegato della Dalmine tra gli anni ‘30-‘40) e che ha avuto anche un passato di adesione al fascismo.
Ma che questo accanimento contro le due feste - con cui si ricordano e si celebrano i risultati delle lotte dei lavoratori italiani per scacciare una dittatura anti-operaia e l’invasore straniero - provenga anche da FIOM e FIM proprio facciamo fatica e non vogliamo capirlo.

E’ proprio vero che per praticare l’antifascismo, e difendere i diritti dei lavoratori, non basta fare passeggiate con le bandiere in mano. Bisogna invece lottare costantemente, prima di tutto nei luoghi di lavoro, per la democrazia, contro lo sfruttamento e per salari dignitosi.
Forse però stiamo chiedendo troppo a chi ha anche firmato il primo Contratto Nazionale dal 1963 che prevede aumenti non certi ma prevedibili!
maggio 2017

F EDERAZIONE L AVORATORI M ETALMECCANICI U NITI
Confederazione Unitaria di Base
Milano V.le Lombardia, 20 Tel. 02/70631804 www.cub.it e mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
20052 MONZA Via Piave,7 tel.039/832267 fax 039/2849844
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.