Nel gruppo Tenaris, i soliti sindacati collaborazionisti hanno firmato un ennesimo accordo peggiorativo per le condizioni dei lavoratori.
La chiamano Fabbrica 4.0: significa che i lavoratori diventano completamente degli oggetti da utilizzare a piacimento del padronato, con l’unico intento di poter incrementare il profitto.
E’ questo il senso della nuova ultra-flessibilità interna prevista nell’accordo aziendale: dove servi vai a lavorare, fosse per brevi periodi, anche un solo giorno oppure una settimana oppure per alcuni anni non fa differenza perché le risorse si usano all’occorrenza, come le materie prime utilizzate per produrre l’acciaio oppure come l’energia elettrica.
Non uomini ma merce umana. Per questo ad Arcore l’accordo è passato al referendum con un solo voto di scarto.
I reparti, però, richiedono professionalità e prevedono lavorazioni molto diverse tra loro. Tutto ciò a fronte di organici insufficienti e continue richieste di straordinari.
Il lavoratore risulta così non solo soggetto ad un maggiore stress psico-fisico, ma vi è anche il rischio di incorrere più facilmente in incidenti ed infortuni!
Eppure la Tenaris, a fronte di maggiore flessibilità, non è stata altrettanto accorta da prevedere maggiore sicurezza sul lavoro!
Basti pensare che ad Arcore, nel reparto Trattamenti Termici non è chiaro chi siano i responsabili aziendali...
Vi è perfino un turno,  il sabato notte, dalle ore 22 alle ore 6, dove in azienda non è mai presente alcun responsabile!
Cosa potrebbe accadere se si verificasse un episodio come l’incendio presso il reparto Treno Medio alla Tenaris di Dalmine? Chi ne risponderebbe?
Come FLMUniti – CUB chiediamo all’azienda di investire nella sicurezza di noi operai…
Bisogna stabilire chiaramente le responsabilità decisionali interne, migliorare i dispositivi di protezione, investire sulla manutenzione degli impianti, ed incrementare le squadre di manutenzione!
Siamo sempre pronti a mobilitarci per mettere in discussione un pessimo accordo che non abbiamo firmato e verso cui abbiamo votato contro… Non vorremmo, infatti, che oltre al danno ora ci fosse pure la beffa!

ARCORE, 19 APRILE 2017

FEDERAZIONE LAVORATORI METALMECCANICI UNITI
Confederazione Unitaria di Base
20131 Milano V.le Lombardia, 20 Tel. 02/70631804 Fax 02/70602409
www.cub.it    e mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
20052 MONZA Via Piave,7 tel.039/832267 fax 039/2849844
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.