Oggi pomeriggio è stato siglato l’accordo per la Sitip (ex Mizar).
A fronte della chiusura dell’impianto di Busto A. da lunedì prossimo per 24 mesi, tutto il personale (112) in forza sarà posto in cassa integrazione speciale, con un percorso che prevede:
- "    Corsi di formazione gestiti dalla provincia finalizzati alla ricollocazione del personale.
- "    Utilizzo della mobilità volontaria incentivata (8.000 euro netti).
- "    Trasferimento negli stabilimenti del gruppo Sitip a Bergamo, per i lavoratori volontari con integrazione delle spese di viaggio dell’azienda (250 euro nette al mese).
- "    Impegno dell’azienda all’atto della vendita delle aree a privilegiare acquirenti che garantiscano l’assunzione di personale Mizar.
Si chiude così una difficile trattativa, con numerosi incontri e assemblee generali di tutti i lavoratori.
Incontri e assemblee che anno visto anche divergenze tra le varie organizzazioni sindacali, ma che alla fine con lo sforzo unitario di tutti ha portato alla firma di tutte le OOSS.
Con questo accordo, si apre un percorso per la ricollocazione del personale.
Un percorso che non sarà facile, ma che deve vedere la massima attenzione da parte di tutti.
Da parte nostra ci siamo impegnati perché nessun lavoratore alla fine resti in mezzo a una strada, e per questo seguiremo in tutti gli aspetti i lavoratori.
Ora aspettiamo da tutti, a partire dalle istituzioni locali, la massima serietà.
24-3-06 Associazione Lavoratori Cobas
 





FaceBook