Un progetto che parte da lontano e che punta a falcidiare i salari e a peggiorare le condizioni di lavoro al carico e scarico bagagli, al check-in, in rampa e negli altri settori dello scalo. Sullo sfondo Lo spettro dell'utilizzo delle cooperative così come pretendono alcune low-cost con il consenso delle istituzioni nazionali.

 

ANCORA UNA VOLTA NEL BANDO PREPARATO DA GUBITOSI, LAGHI E PALEARI NON SI DICE UNA PAROLA
SULLA TUTELA DEI LIVELLI OCCUPAZIONALI E SALARIALI,
NONCHE’ SULLA NECESSITÀ DI TUTELARE IL FUTURO DELLA CATEGORIA NESSUNA SPECIFICA
SUL FUTURO ASSETTO DI ALITALIA E SULLA NECESSITA DI NON LIQUIDARE LA COMPAGNIA,
LA FLOTTA ED IL NETWORK AZ.
QUALI SETTORI VERRANNO CEDUTI, QUANTI AEREI RESTERANNO A TERRA?  
IL PRESIDENTE DI ENAL ANTICIPA IL LICENZIAMENTO DI UNA PARTE DELLO STAFF AZ, RITENENDO, UNA MISURA INEVITABILE VISTA, A SUO DIRE, L'ECCEDENZA: MA RIGGIO EVITA DI COMPARARE GLI ORGANICI AZ CON QUELLI DI ALTRI VETTORI VISTO CHE EMERGEREBBE L'ENORME SOTTORGANICO DI ALITALIA .