ROMA - La proroga degli sfratti del ministro Matteoli é insufficiente, resta il problema degli sfratti per morosità e le esecuzioni di sfratto fino al momento della entrata in vigore della legge. Picchti antisfratti organizzati dall’Unione Inquilini sotto il Senato con "la Via Crucis dello sfrattato".


PRENDI IL VOLANTIVO IN FORMATO .zip

La proroga degli sfratti del ministro Matteoli é insufficiente, resta il problema degli sfratti per morosità e le esecuzioni di sfratto fino al momento della entrata in vigore della legge, l’Unione Inquilini martedì 25 gennaio dalle ore 10 manifesterà sotto il Senato con la Via Crucis dello sfrattato.

In merito alla questione sfratti, Massimo Pasquini della Segreteria Nazionale dell’Unione Inquilini ha dichiarato: “ La proroga  degli sfratti proposta dal Ministro Matteoli rappresenta solo un pannicello caldo che dovrebbe curare una gravissima polmonite. A fronte della quotidiana esecuzione di sfratti che nelle ultime settimane stanno subendo anche anziani e portatori di handicap con sfratto per finita locazione, i quali vedono come unica forma di difesa i picchetti anti sfratto, a fronte della valanga di sfratti per morosità incolpevole dovuta a licenziamenti, cassa integrazione e ad affitti onerosissimi rispetto ai redditi degli inquilini, il Governo si accorge che gli sfratti non sono stati prorogati."

L’Unione Inquilini promuove una mobilitazione che si tradurrà martedì 25 gennaio in  picchetti anti sfratto a Roma e nella “Via Crucis dello Sfrattato” con tappe al Senato, dal Prefetto e in Campidoglio.

Con queste iniziative intendiamo chiedere:

a) la proroga degli sfratti per famiglie in disagio abitativo composte da anziani, portatori di handicap, figli a carico, con reddito inferiore ai 27.000 euro con sentenze di sfratto oltre che  per finita locazione anche per morosità incolpevole derivante da licenziamenti, cassa integrazione, o per affitti che incidono per oltre il 30% sul reddito netto;
b) la sospensione degli sfratti aventi per oggetto famiglie in disagio abitativo fino alla entrata in vigore della legge mille proroghe e dell’effettiva efficacia dell’emendamento di proroga.
c) Un piano straordinario nazionale per il recupero e la costruzione di almeno 500.000 case popolari
Unione Inquilini
 
Appuntamenti a Roma promossi o ai quali partecipa l’Unione Inquilini
Martedì 25 gennaio
•    Ore 8.00 picchetto anti sfratto, via del Fontanellato, signora di 84 anni cardiopatica e operata di tumore al seno;
•    ore 8.00 picchetto antisfratto, vicolo Sforza Cesarini 53, anziana ultrasessantacinquenne;
•    ore 8.30 picchetto antisfratto in via dell’Acquafredda, contro sfratti del Vaticano a dieci famiglie di contadini;
•    ore 10.30 Presidio sotto il Senato, corso Rinascimento/corsia Agonale. nel corso del presidio incontri con senatori di diversi gruppi parlamentare, e via Crucis dello Sfrattato di una delegazione che andrà dal Prefetto (per chiedere il non utilizzo della forza pubblica) e dai gruppi consiliari del comune di Roma, per chiedere l'istituzione della Commissione di graduazione sfratti per il passaggio da casa a casa, una mozione contro gli sfratti e più case popolari).

Lunedì, 24 Gennaio 2011

 UNIONE INQUILINI - CUB

 

FaceBook