rassegna stampa - CASSA INTEGRAZIONE PER 53 ADDETTI PADANA SERVIZI -  CUB A DHL; LAVORAVANO PER VOI, ASSUMETELI



LAVORO: CASSA INTEGRAZIONE PER 53 ADDETTI PADANA SERVIZI
 
CUB A DHL; LAVORAVANO PER VOI, ASSUMETELI
 

   (ANSA) - MILANO, 1 FEB - I 53 dipendenti della cooperativa
Padana Servizi licenziati a seguito dell'annullamento di una
commessa da parte di Dhl hanno ottenuto la cassa integrazione.
Lo si apprende da una nota secondo la quale dal 18 gennaio, data
del licenziamento, ad oggi i lavoratori percepiranno lo
stipendio pieno. Proseguira' poi il trattamento previsto dalla
cassa integrazione in deroga.
   La Cub, che ha assistito i lavoratori licenziati dalla
cooperativa, chiede la loro assunzione a Dhl, indicata dal
sindacato di base come unico committente di Padana
Servizi. (ANSA).
 
 
01-FEB-10 15:42

********************************************************************

Corriere on line – pagine di Milano
Crisi: cassa integrazione per i lavoratori lasciati a casa con un fax
01 feb 15:03 Cronache
MILANO - Hanno ottenuto la cassa integrazione in deroga fino al 31 dicembre 2010 i 53 lavoratori della cooperativa Padana Servizi, che erano rimasti senza lavoro dalla sera alla mattina. Dhl aveva infatti tolto l'appalto alla cooperativa che non era cosi' piu' in grado di far lavorare i suoi soci. L'accordo per la cassa integrazione e' stato siglato oggi dai sindacati e Padana Servizi, mentre tredici dipendenti si sono spontaneamente dimessi. Il sindacato Cub chiede comunque un incontro a Dhl per capire "se i lavoratori cassaintegrati potranno essere in qualche modo riassorbiti dal corriere internazionale". (RCD)

**********************************************************************

wwwRadiocittaperta.it

Padana Servizi licenziati da DHL: la lotta paga                  

La cassa integrazione per lavoratori della Padana Servizi liquidati da DHL via fax è il primo risultato di stamattina dall’incontro presso Alsea. La CUB ha richiesto per i prossimi giorni un incontro con DHL.
Milano, 1 febbraio 2010. E’ di stamane l’incontro presso la sede dell’associazione Alsea di via Cornalia, 19, circa la vertenza riguardante i lavoratori della cooperativa Padana
Servizi, che lavoravano presso la sede di via Rubattino, liquidati via fax da DHL, che, per la cronaca, stamattina non si è presentata all’incontro.
La novità è che sarà garantita a 53 di loro la cassa integrazione in deroga, con l’anticipo del pagamento della cassa, saranno quindi pagati mensilmente, e che dal 18 gennaio, data del licenziamento, a oggi, per accordo sindacale, verranno regolarmente pagati a stipendio pieno.
Infine la CUB, che rivendica l’assunzione di tutti i lavoratori da parte di DHL alle stesse condizioni di prima, ha richiesto per i prossimi giorni tramite Alsea un incontro con la stessa DHL, che comunque resta la responsabile sociale dell’intera vicenda.


********************************************************************

Crisi: cassa integrazione per i lavoratori lasciati a casa con un fax
01 Febbraio 2010, 15:22

MILANO - Hanno ottenuto la cassa integrazione in deroga fino al 31 dicembre 2010 i 53 lavoratori della cooperativa Padana Servizi, che erano rimasti senza lavoro dalla sera alla mattina. Dhl aveva infatti tolto l'appalto alla cooperativa che non era così più in grado di far lavorare i suoi soci. L'accordo per la cassa integrazione è stato siglato oggi dai sindacati e Padana Servizi, mentre tredici dipendenti si sono spontaneamente dimessi. Il sindacato Cub chiede comunque un incontro a Dhl per capire "se i lavoratori cassaintegrati potranno essere in qualche modo riassorbiti dal corriere internazionale". (RCD)

Fonte della notizia AGR.
The Instablog (www.instablog.org) non è responsabile del contenuto degli articoli riportati in questa pagina.

 

****************************************************************

 

 

FaceBook