Da “La Stampa” Torino Cronaca - 2 Febbraio 2006

Oggi le scuole potrebbero rimanere chiuse

SCIOPERO DEI BIDELLI LE LEZIONI A RISCHIO 

 
di Andrea Caglieris 


Torino – Lezioni a rischio oggi nelle scuole di Torino e provincia. I bidelli e il personale tecnico e amministrativo della Cub Scuola hanno proclamato infatti uno sciopero per chiedere “retribuzioni adeguate, parità di trattamento rispetto ai colleghi per gli oltre 6 mila Ata torinesi (personale non docente) transitati allo Stato dagli enti locali, immissione in ruolo dei precari, riconoscimento della complessità dei compiti svolti e adeguata formazione”.

<<Abbiamo ricevuto adesioni da diversi istituti cittadini e della prima cintura - spiega Cosimo Scarinzi, coordinatore provinciale Cub Scuola -. La situazione è seria: l’organico è stato ridotto seccamente, al punto che oggi oltre il 30% del personale Ata è precario, a fronte del 15 % del personale docente. Questa iniziativa permetterà anche di capire quanto sia stato importante e forte il percorso della Cub nella scuola rispetto a quello di Cgil, Cisl, Uil e Snals che spesso cedono senza troppe riserve e fanno accordi sulle spalle dei lavoratori >>. Sotto accusa il trasferimento di massa avvenuto nel 2000 con l’assenso dei sindacati nonostante non fossero previste ai lavoratori le risorse per garantire una retribuzione corrispondente a quella che percepivano in precedenza.

Queste le iniziative per la giornata di oggi: assemblea alle 10 presso gli uffici sindacali di corso Marconi e presidio di fronte all’Ufficio scolastico regionale di via Pietro Micca alle 12.30 dove si chiederà un incontro con il direttore Anna Maria Dominici.

FaceBook