FIAT: ALFA ROMEO; CUB, INESISTENTE ACCORDO...'

(ANSA) Una vertenza sindacale regionale su occupazione, sostegno al reddito e crisi aziendali e' stata aperta dalla Confederazione unitaria di base (Cub) in Lombardia.
''Quello che vogliamo - sottolinea il coordinatore nazionale Piergiorgio Tiboni - é che il presidente Formigoni apra un tavolo di discussione serio''. L'iniziativa e' stata presentata oggi durante il presidio del sindacato di base davanti alla sede della Regione Lombardia a Milano.
In particolare, i punti caldi della protesta riguardano le richieste di superamento della cassa integrazione, il ritiro dei licenziamenti, una diversa politica industriale, la costruzione di un fondo regionale di sostegno al reddito che garantisca una vita dignitosa a precari, disoccupati e pensionati e l'assunzione dei precari che lavorano negli uffici pubblici.
Durante il corso della mattinata si sono succeduti gli interventi dei rappresentanti delle aziende in crisi: Alfa Romeo di Arese, Siemens, Abb, Candy, Pietro Mazzoni Spa, Cosval e cosi' via.
‘'Volevamo che questa protesta arrivasse forte e chiara - afferma Tiboni - e credo che sia arrivata visto che abbiamo fermato le macchine di molti assessori. c'èe' stato anche un incontro con Balzarini, funzionario della Regione che si occupa di crisi industriali e con Bailo della segreteria di Formigoni presso l'Agenzia del lavoro di via Cardano''.
Il presidio davanti al grattacielo Pirelli si concluderà domani pomeriggio e Tiboni preannuncia che l'intenzione e' di estendere le iniziative di protesta anche a livello nazionale.

(ANSA).
2006-02-08

 

FaceBook