Prosegue il percorso di sensibilizzazione sociale che Slg-Cub Poste ha intrapreso da tempo, per denunciare i danni causati ai lavoratori e alla stessa collettività, dalla privatizzazione delle Poste.

Giovedì scorso, a Torino, sono stati distribuiti oltre 700 volantini in piazza Palazzo di Città, con interventi microfonici e l'altoparlante puntato verso la sede del Comune, in quanto istituzione coinvolta nella responsabilità di rappresentare la comunità torinese, e, perciò, secondo Slg-Cub Poste, interessata ad assumere delle iniziative adeguate a tutelare i torinesi dalla rovinosa strategia speculativa delle Poste, che, con il vergognoso sistema della consegna a giorni alterni e con il taglio del personale, sta danneggiando pesantemente anche i cittadini.
Slg-Cub Poste continuerà a contestare la privatizzazione delle Poste e chiederà sempre che le Poste ritornino pubbliche al 100%, ricordando che le privatizzazioni hanno portato solo rovina.

Torino, 14/2/2019.

Denuncia dei danni della privatizzazione.

link al video su facebook

 

FaceBook