Flaica CUB Bologna: Caro Rettore, le regole esistono, bisogna farle applicare!È stata la manifestazione del 18 Marzo e la determinazione dei lavoratori che con CUB e con l'assemblea degli studenti/esse, lavoratori/trici, precari/e portano avanti la difesa dei loro diritti...  ed stata la conferma dello sciopero del 31 Marzo a stanare il Rettore e fargli dichiarare ieri che l'accordo di CGIL e CISL non basta!

Possiamo anche gradire che lui stesso abbia scritto al Ministro per chiedere di modificare la normativa sui passaggi di appalti.

Ma la garanzia dei lavoratori nei passaggi di appalto esiste e fino ad oggi l'università non ha avuto il coraggio di farla applicare lasciando spazio a Coopservice, CGIL e CISL di truffare i lavoratori. Fino ad oggi il Direttore generale ha sostenuto di applicare la legge e questo falso!

Ma il Rettore ancora non incontra i lavoratori e ancora scarica le responsabilità à su altri Perché doveva essere lui ad intervenire fin da Ottobre per far applicare le norme che esistono!
Se agli incontri di ottobre 2013 l'università avesse chiesto il mantenimento della retribuzione sulla base dell'art. 4 del contratto di lavoro in essere tutto ci non sarebbe successo.
Che il Rettore non conosca la contrattualistica pu passare, non pu essere un tuttologo, ma che si circondi di consiglieri che non conoscono la normativa grave.
Ecco Perché ancora una volta le dichiarazioni del Rettore vengono lette come volont di scaricare le responsabilità à su altri.
Al Rettore chiediamo: fai la tua parte... incontra i lavoratori che ancora non hai incontrato e sanziona Coopservice che non ha applicato il passaggio di appalto! Se l'ateneo ha sostenuto lo stesso onere economico di prima ovvio che il comportamento di Coopservice truffaldino!
Non basta bacchettare Coopservice. È necessario utilizzare gli strumenti che esistono e sanzionarla!
Se Coopservice non ci sta... ci sono altre mille aziende che invece sono ben disponibili!
Vogliamo inoltre le garanzie per l'appalto portinerie che scade a luglio del 2014. Che cosa far il Rettore, comprer dallo stesso appalto Consip o invece questa volta tuteler i lavoratori con gli strumenti che esistono gi?
Queste sono le risposte che i lavoratori vogliono e su questo chiediamo che finalmente il 31 Marzo il Rettore riceva i lavoratori interessati!
Inoltre chiediamo al Rettore di verificare che nessun lavoratore in sciopero il 31 Marzo venga sostituito con personale di ruolo o part-time studenteschi...
Chiediamo inoltre al personale tecnico amministrativo di non prestarsi a sostituire nessuno.
La battaglia dei lavoratori degli appalti anche nostra.
Accettare che si abbassino gli stipendi di questi lavatori in modo così truffaldino significa che nello stesso modo, domani, saremo noi a vederceli tagliare.
Un diritto conquistato per pochi la garanzia del mantenimento dello stesso per tutti!

Bologna 26 03 2014

 

FLAICA CUB Bologna

FaceBook